Lug 17

802.11g a 5.1Ghz???

Share
Tempo di lettura: 2 min

Vabbè, lo ammetto, la notizia non proviene da una fonte attendibile e quindi non è un grosso sconvolgimento, ma un errore cosi facile da verificare sarebbe stato meglio non farlo.

Ma andiamo con ordine. Sto leggendo l'ultimo libro di Lincoln Child, Abisso, quando le fondamenta delle mie conoscenze sul mondo wireless vengono scosse dal seguente pezzo di conversazione

802.11g_a_5.1Ghz.png

dove ho evidenziato le sbadataggini e gli errori grossolani presenti in poche righe

Innanzitutto la "," nel nome del protocollo. E' 802punto11 e non 802virgola11, ma vabbè, questa gliela abbuono come pure il fatto che l'802.11 è uno standard per le reti wireless e quindi rimarcare di nuovo la parola wireless dopo è una inutile duplicazione, ma vabbene anche qui perchè non è che tutti possano sapere che l'802.11 è roba wireless.

Ma, e qui mi casca il mondo, l'802.11g lavora a 5.1GHz???? Beh, in Italia sono certo di no e (non che servisse ma...) ne ho conferma da Wikipedia italia, Vabbè, mi dico, forse negli States è normato in maniera differente e, anche se la cosa mi sembra alquanto strana vado a verificare prima su Wikipedia in inglese e poi direttamente dalle specifiche sul sito IEEE ma da nessuna parte ho trovato qualcosa a 5.1GHz perchè l'802.11g viaggia solo e soltanto a 2.4GHz.

Hai voluto fare "lo svelto" nel mettere il nome di uno standard wireless e mi sta bene ma perdi allora una attimo di tempo anche per verificare a che frequenza lavora questo standard. Google è molto tuo amico in questi casi.

Andiamo a segnalare il bug agli autori, sperando in una patch futura

Lug 15

Sono io ad avere problemi con l'italiano?

Share
Tempo di lettura: 2 min


lingua_italiana.jpg

Oggi è arrivato in ditta uno di quei giornalini di poche pagine che spesso alcune aziende mandano come forma di marketing più o meno celato. In questo caso, la newsletter proveniva da una delle radio private più famose d'Abruzzo.

E in prima pagina, in un articolo, ecco la forte scossa alla mia seppur povera conoscenza dell'italiano.

Non è il titolo dell'articolo "Distinguersi nell'era della competizione globale" a lasciarmi interdetto. Il titolo l'ho più o meno compreso. E' il sottotitolo a lasciami del tutto spiazzato:

Creare differenziali competitivi partendo dalla definizione degli 'asset' intangibili.
 


creare_differenziali_competitivi.jpg

Ora, se qualche anima pia avesse la cortesia di spiegarmi, in parole semplici, cosa l'autore abbia voluto dire con questo volo pindarico nei meandri del vocabolario italiano, avrà la mia considerazione per l'eternità.

Per quanto mi riguarda, l'unico commento possibile lo lascio alle parole di Nicoletta Braschi che, nei panni della prof. Giovanna del film Ovosodo, commenta cosi un analogo volo pindarico di un suo alunno:

Ci troviamo di fronte ad un audace e spericolato sperimentatore del linguaggio...o ad un simpatico bischero che farebbe meglio ogni tanto a studiare e a leggere qualche libro?

 

You don't have Flash player enabled.

Lug 13

La vita del blogger è dura

Share
Tempo di lettura: 2 min

Diciamoci la verità. Sembra una cazzata, ma tenere aggiornato un blog è veramente difficile. Me ne sono reso conto in quest'ultima settimana dove la voglia di aggiornare questo mio spazio personale è stata veramente poca.

Non che di notizie non ce ne siano state.

  • Dall'attacco DoS che abbiamo subito da parte di un cinese, che siamo riusciti a smascherare e bloccare, in conference call, di Domenica,  mentre io ero ad una festa di compleanno, Norm era in giro non sò dove e Sugo era relegato a nostre appendici fisiche in Micso. Ora abbiamo anche un cinese sulla coscienza in quanto in Cina, per cose del genere, si rischia la fucilazione.
  • all'inizio della manifestazione "Calici sotto le stelle" a Controguerra,
  • al fatto che ad agosto dovrebbe uscire la prima uscita di una lunga trattazione sul "captive portal" su Linux Pro,
  • al fatto che finalmente mi sono deciso a rendere il framework che uso per la realizzazione di vari siti, un po' più user friendly e un po' più semplice da installare oltre che completamente Object Oriented, e questo tutto orientato ad un nuovo progetto che ho in mente di un sito per tenere traccia delle mie e delle vostre attività sportive GPS-based

E queste sono le cose macroscopiche...figuriamoci il resto

Insomma tutto questo per riassumere una settimana di mancanza dal mio blog con la speranza che, basandomi sul detto "l'appetito vien mangiando", questo nuovo post mi sia da stimolo per l'aggiornamento quasi giornaliero di questo blog che mi ero ripromesso e a cui, per un po' di tempo, sono stato fedele.

Lug 06

Un plugin per questo blog per filmati esterni

Share
Tempo di lettura: 2 min

Alcuni di voi si saranno chiesti come mai già da un po' di tempo sto usando prodotto, chiamato Movable Type (MTOS), per la gestione del mio blog senza che abbia ancora sviluppato nulla su di esso.

In altri casi, per esempio quando mi ero flippato con WebGUI avevo iniziato da subito a sviluppare dei plugin opensource per esso, mentre non stavo facendo la stessa cosa per MTOS.

Cosa posso dirvi, mancanza di tempo, mancanza di una reale necessità a sviluppare nuove cose visto che MTOS faceva praticamente tutto quello che mi serviva e altre amenità varie sono i motivi di tale mancanza che però ora non ha più ragione d'essere in quanto ho sviluppato e rilasciato il mio primo plug-in per MTOS.

Una delle cose che faccio infatti spesso in questo mio blog è quello di inserire nella notizia dei filmati presi da siti esterni, come per esempio youtube.png.

Ogni volta quindi ero costretto a recuperare un vecchio post con un filmato simile, copiare e incollare il codice HTML per includere il filmato, cambiare l'id del filmato e postare infine la notizia.

Questa cosa molto noiosa è stata il motivo della creazione di questo primo plugin che permette, nell'editor delle notizie di MTOS di scrivere una cosa tipo [yt]id_del_filmato[/yt] e vedere, al salvataggio, automaticamente inserito tutto il codice necessario per la visualizzazione del filmato.

Già che c'ero, oltre a youtube.png, ho implementato anche altri portali su cui è possibile postare filmati come google video, vimeo e myspace.

Per altre informazioni vi rimando alla pagina del progetto sul mio sito o sul repository ufficiale dei plugin di MTOS.

 

Giu 21

OpenVpn + Putty + Remote Desktop sul palmare

Share
Tempo di lettura: 2 min

Finalmente, dopo vari tentativi iniziati e mai completati nel corso del tempo, sono riuscito ad avere la mia brava postazioncina per l'accesso alla mia rete in ufficio dal mio palmare, un HTC Touch Flo.

In particolare, come si nota dall'iconcina con i computer verdi in basso a destra, l'accesso "dedicato" alla mia macchina in ufficio avviene via OpenVPN, nella sua versione ovviamente per Windows Mobile

htc_home_openvpn.jpg

Per l'accesso in remote desktop a questa macchina ho usato questo programmino qui che ho trovato veramente ben fatto. Ha due modalità, una che permette di avere tutto lo schermo rimpicciolito all'interno dello schermo del palmare che, come vedete qui sotto permette di lavorare molto agevolmente

htc_remote_desktop.jpg

e un'altra modalità, con lo schermo nella sua risoluzione originale con una preview in miniatura in basso a sinistra che permette di spostarsi molto agevolmente nelle altre zone dello schermo

Infine, non poteva mancare il classico Putty in versione per Windows Mobile con cui collegarmi, ovviamente in SSH2 su VPN, con i server della nostra server farm

htc_putty.jpg

Devo dire che quest'ultimo programma mi ha fatto un po' penare. La versione originale infatti, al contrario della versione per PC, non ha il supporto alle connessioni via proxy, in particolare, nel mio caso, il supporto per un SOCKS proxy.

Per fortuna, ravanando nel forum di supporto ho trovato questo tizio che ha fatto una versione con la linguetta e quindi il supporto per le connessioni proxy

che, a quanto pare, funziona benissimo anche se il tentativo di download del .zip mi ha fatto un po' spaventare in quanto da un link rotto. Per fortuna la versione .exe esiste ed è quella che ho installato con soddisfazione.

Provando il tutto su un collegamento GPRS a 56k devo dire che si riesce comunque ad usufruire in modo soddisfacente sia dell'accesso SSH che di quello in remote desktop.

Non vedo l'ora di dover fare un'intervento d'urgenza nella server farm dal treno .

Giu 16

Promemoria: scaricare Firefox 3

Share
Tempo di lettura: < 1 min

firefox_logo.png

Promemoria per me e per tutti. Domani 17 giugno 2008 è il Spread Firefox Download Day 2008.

In occasione infatti del rilascio ufficiale della versione 3.0 del famosissimo browser OpenSource Firefox, il team di Firefox vuole infatti battere il record del mondo di download di un programma in un singolo giorno.

Per partecipare basta quindi scaricare il browser dal sito sopra in un qualsiasi momento della giornata del 17 giugno.

Domani quindi tutti a scaricare Firefox 3, per un futuro migliore e per la soddisfazione di dire: "Io c'ero".

E, per raggiungere anche chi è offline, ecco qui sotto il promemoria che ho messo sulla porta di uscita della mia ditta, la Micso.

firefox3_download_day_promemoria.jpg

Giu 15

Online la registrazione del consiglio comunale del 11 giugno 2008

Share
Tempo di lettura: < 1 min

Ancora una volta, a tempo di record, dopo quasi 15 ore di rendering da parte del programma di conversione video, sono riuscito a mettere online la registrazione del consiglio comunale di Controguerra del 11 giugno 2008.

Tra gli argomenti:

  • approvazione bilancio di previsione esercizio,
  • modifica regolamento consiglio comunale
  • istituzione conferenza dei capigruppo

Il video è disponibile dal sito del comune di Controguerra e necessità di Apple QuickTime.

Giu 12

Streaming del secondo consiglio comunale abbastanza soddisfacente

Share
Tempo di lettura: < 1 min

Ieri sera streaming del secondo consiglio comunale. Una configurazione audio veramente soddisfacente, mentre quella video lascia ancora un po' a desiderare visto che non sono ancora arrivate le telecamere definitive e infatti i primi quindici minuti di ripresa con una delle due telecamere provvisorie ha deluso in quanto la telecamera perdeva di continuo il fuoco causa poca luce in sala.

Sarà per la prossima volta con le telecamere "giuste", con la sala consigliare nuova ben illuminata e con, speriamo, il sottoscritto non più costretto a montare e smontare tutto prima e dopo fino alle due di notte

Ottima l'affluenza di pubblico "virtuale",  in aumento rispetto alla precedente sperimentazione. Il grafico sotto

report_streaming_cc_2008.06.11.png

evidenzia infatti il buon andamento dell'evento con picchi di 16 spettatori, una media di 12 e una buona presenza per tutta la durata dell'evento segno dell'interesse per questa innovativa iniziativa.

Da segnalare l'ottima regia del nostro caro Ninetto padrone indiscusso del mixer e del software di regia.

Per l'inizio della settimana prossima dovrei riuscire a mettere online la registrazione completa del consiglio comunale di ieri sera.