Mar 26

Il virus del Covid-19 è stato creato in laboratorio?

Share
Tempo di lettura: 3 min

Questa fake news era già in giro dall'inizio. La possibilità che il virus SARS-CoV-2 del Covid-19 fosse stata creata in un qualche laboratorio a Whuan in Cina e da li rilasciata in qualche modo.

Ma la bomba è scoppiata l'altro giorno con la pubblicazione di una puntata del TGR Leonardo del 16/11/2015 dove si annunciava la creazione di un supervirus derivato dal coronavirus.

Cerchiamo allora di capire perchè questa notizia è una fake news.

Innanzitutto il video della puntata di Leonardo è reale, perché si può trovare nell'archivio della RAI quindi questo non è un fake.

Puntata del 16 novembre 2015 del TGR Leonardo

Vediamo allora di capire cosa trattava questo esperimento cinese analizzando l'articolo relativo su Nature dell'epoca.

Partiamo innanzitutto con il dire di non confondersi tra il "vecchio virus" della SARS il SARS-CoV (senza il 2 finale) e quello con il 2 finale, il SARS-CoV-2, che è quello della pandemia attuale.

Lo scopo degli scenziati cinesi era studiare se un virus presente nella sola popolazione dei pipistrelli, il SHC014-CoV, molto simile al SARS-CoV, potesse essere un pericolo per l'uomo se avesse compiuto un salto di specie.

Per fare questo hanno isolato la "chiave" che sul SHC014-CoV attacca le cellule del pipistrello e l'hanno sostituita alla "chiave" che sul SARS-CoV attacca le cellule umane e anche quelle del topo.

Il risultato è stato che anche la chiave sul SHC014-CoV, una volta trasferita sul SARS-CoV, attaccava le cellule del topo e dell'uomo in vitro e che, in vivo, inoculato ai topi causava una sintomatologia polmonare simile alla SARS confermando quindi che anche il virus SHC014-CoV dei pipistrelli, se avesse fatto un salto di specie, sarebbe stato pericoloso per l'uomo.

Ora, cosa ha a che fare tutto questo con l'attuale pandemia di SARS-CoV-2? Niente se non appunto che il sospetto che virus dei pipistrelli, dopo un salto di specie, potevano essere pericolosi anche per l'uomo era reale..

Infatti, il codice genetico del SARS-CoV-2 non ha nulla a che vedere con il prodotto chimerico utilizzato nell'esperimento cinese del 2015 perchè l'innesto della "chiave" nel precedente SARS-CoV sarebbe stata evidente e invece questo innesto non c'è nel SARS-CoV-2.

Vediamo invece cosa dice la scienza rispetto alla provenienza del SARS-CoV-2.

In questo articolo del 2020 su "Emerging Microbes & Infections" si analizza la sequenza dell'RNA evidenziandone mutazioni casuali.

In quest'altro si evidenzia invece come la sequenza genetica dell'attuale virus sia una evoluzione di una versione del virus già presente nei pipistrelli .

Per concludere, questo è lo studio sempre su Nature che dice tante cose ma sull'argomento in oggetto dice che: "However, the genetic data irrefutably show that SARS-CoV-2 is not derived from any previously used virus backbone" ossia i dati genetici mostrano irrefutabilmente che il SARS-CoV-2 non deriva da virus creati in laboratorio.

Quindi, si, se avessero voluto fare un virus in laboratorio, come gli scenziati cinesi del 2015, avrebbero preso il virus SARS-CoV e l'avrebbero modificato.

Ma il SARS-CoV-2 dell'attuale pandemia da Covid-19 non deriva dalla SARS-CoV ma da un qualche virus già presente tra i pipistrelli come ad esempio il RaTG13, identificato nei pipistrelli di tipo Rhinolophus affinis che è, per circa il 96% identico al SARS-CoV-2.

Quindi, concludendo, molto più probabilmente, come dice anche Nature, il SARS-CoV-2 deriva da una mutazione di un virus già presente in natura che si è adattato ad attaccare l'uomo: "Instead, we propose two scenarios that can plausibly explain the origin of SARS-CoV-2: (i) natural selection in an animal host before zoonotic transfer; and (ii) natural selection in humans following zoonotic transfer."

Mar 25

COVID-19, una nuova console di analisi statistica

Share
Tempo di lettura: < 1 min

Per aiutare e aiutarmi nella comprensione dell'andamento dell'epidemia di COVID-19 in Italia e nelle varie regioni, ho creato un sito raggiungibile all'indirizzo

Covid-19 Logo

https://covid.micso.it

La dashboard contiene una serie di grafici sull'andamento temporale dei vari parametri rilasciati ogni giorno dal dipartimento di protezione civile nazionale oltre ad alcuni dati statistici generali sull'evoluzione della patologia sul territorio italiano.

E' inoltre possibile filtrare i vari dati per singola regione italiana di modo anche da avere l'evoluzione nella propria regione o in altre.

Il sito è attualmente in continua evoluzione e, ogni volta che troverò in giro una statistica interessante, la mia intenzione è di riproporla su questo sito.

L'intento finale è avere una chiara comprensione su quando raggiungeremo il picco, su quale sarà la sua evoluzione e sulle previsioni riguardo il termine di questa emergenza planetaria.

Feb 17

Esame di patologia sistematica 4

Share
Tempo di lettura: 2 min
Treponema pallidum

E un altro esame è andato. Ed era uno tra quelli più indigesti per me perchè, stranamente, sono riusciti ad inglobare molte delle branche della medicina che mi sono, diciamo, antipatiche, in questo corso integrato che comprende immunologia, endocrinologia, dermatologia, allergologia e chirurgia plastica e ricostruttiva.

Ma andiamo con le domande.

Mi parli della sifilide

E qui non c'è stata trippa per gatti, la so alla grande

I sintomi caratteristici dell'ipocalcemia

Qui sono andato nel pallone. Avevo fatto l'ipercalcemia ma l'ipo no. Lo so, non è una scusa, avrei dovuto ricordare dai miei corsi precedenti il segno di Trousseau e il segno di Chvostek della tetania ma niente. Sono riuscito a blaterare solo che sicuramente era qualcosa muscolare.... eh si.... bravo Emi.

Cause di ipotiroidismo.

Anche qui un po' nel pallone. Ovviamente ho ricordato la tiroidite di Hashimoto ma l'altra causa, molto più banale, non mi veniva. Ovviamente la tiroidectomia. E certo, te tolgo la tiroide, certo che ho ipotiroidismo.

Diagnosi di Hashimoto

TSH e anticorpi anti-tireoglobulina e anti perossidasi tiroidea.

Se in una lesione non mettiamo un lembo, che succede

La lesione si chiuderà con tessuto di granulazione per seconda intenzione ma il rischio è che, rimanendo cosi "vuota" si infetti.

E se si infetta che succede

Non si chiude perchè abbiamo una infezione

E se ci ripenso e ora voglio mettere un lembo

Devo prima rimuovere il tessuto infetto, necrotico di modo da avere di nuovo tessuto pienamente vascolarizzato e quindi posso mettere il lembo

E a questo punto la ferita si chiude...

per prima intenzione.

Dic 12

Il giro del lupo, un nuovo entusiasmante video dei Montanus

Share
Tempo di lettura: < 1 min

Fare un super giro in gravel di 388 Km di distanza con oltre 8000 metri di dislivello a toccare la piana di Campo Imperatore, Santo Stefano di Sessanio, Caramanico, Rocca Calascio e da questo farci uscire un bellissimo corto di 10 minuti.

Poteva riuscire solo al duo Montanus che, nati tra le nostre montagne, hanno esportato anche all'estero questa bellezza grazie ai loro innumerevoli video.

E quindi, emozionatevi anche voi con questo The Wolf's Lair

Regione Abruzzo, ho visto dei video promozionali veramente scadenti da parte vostra, imparate a sfruttare queste risorse, imparate dai Montanus.

Ott 30

Esame di Ortopedia

Share
Tempo di lettura: 2 min

E l'orale di ortopedia si porta via anche l'esame di fisiatria e quello di inglese medico 3 fatto nel lontano 2016.

Diamo quindi il via al toto-domande

Displasia congenita dell'anca

Qui ho parlato per una decina di minuti, mica ve lo devo raccontare 🙂

Dato che l'esame è stato fatto in coppia e all'altro avevano chiesto la scoliosi e una cosa non la sapeva me l'hanno chiesta a me

Classificazione di Risser relativa al rischio evolutivo della scoliosi

Ringraziamo la collega/amica che ha fatto questo mnemonico disegno

Classificazione di Risser sulle creste iliache
Classificazione di Risser sulle creste iliache

Tale classificazione consente di stabilire il grado di sviluppo osseo valutando l'ossificazione delle creste iliache. Il risultato può variare da Risser 0 dove non esiste nucleo di ossificazione a Risser 5 ossia ossificazione completa che si manifesta, in genere, 2-3 anni dopo la pubertà. Sulla base di questo valore si può supporre se il rischio evolutivo della scoliosi è alto (Risser basso) o non c'è quasi rischio che la scoliosi possa peggiorare (Risser 5).

Sulla base di cosa sceglieresti il busto

Non era il grado della patologia (detto dall'altro ragazzo) ma sono riuscito ad arrivare al fatto che fosse la localizzazione della scoliosi, a seconda se toracica o lombare scegli il tipo di busto

Ritornando alla displasia evolutiva dell'anca, dato che uno dei fattori di rischio è, come nel passato, che la patologia non veniva diagnosticata da piccoli, e dato che nelle zone disagiate della Terra, questa diagnostica non viene ancora fatta dappertutto, che grado di incidenza della patologia c'è in Africa?

Domanda a trabocchetto, ma non mi freghi 🙂 In Africa l'incidenza è praticamente NULLA perchè gli africani portano in giro i bambini in braccio con le gambine divaricate quindi sono giù in posizione terapeutica nel caso uno avesse tale displasia. Al contrario, gli eschimesi li impacuccano e fasciano le gambine insieme e questa posizione a bambine ravvicinate (addotte) porta questa patologia che è molto presente nei climi freddi.

Ott 23

Esame di Medicina di Chirurgia 1

Share
Tempo di lettura: < 1 min

Dopo aver provato lo scritto due volte quando ancora non potevo fare l'orale perchè non avevo ancora frequentato il tirocinio formativo, ora che l'ho fatto alla clinica Pierangeli a Pescara, sono pronto per affrontare seriamente lo scritto e l'orale.

Dello scritto non posso raccontarvi nulla, 120 domande di chirurgia generale, 60 di chirurgia addominale e 60 di chirurgia toracica in un ora e mezza e se ne passa la paura.

Parliamo invece delle domande dell'orale.

Morbo di Crohn

Sembra che era da un po' che non usciva questa domanda nel toto-domande 🙂 Me la sono cavata grazie a sistematica 3. Eziologia, sintomi, diagnostica, lesioni e terapia, tipi di fistole.

Empiema pleurico.

Cos'è l'empiema, cos'è l'empiema pleurico, come arrivano i batteri nella pleura, ascesso polmonare e PNX.

Set 10

Cancro, non è né una malattia né un segno zodiacale...

Share
Tempo di lettura: 2 min

Ma è un esame di medicina. Oggi parliamo del mio esame di oncologia con la solita carrellata di domande.

Tecnica chirurgia per la resezione e anastomosi del carcima pancreatico

Innanzitutto c'è da dire che l'esame è diviso in due parti, uno oncologia medica e l'altro puoi capitare con oncologia chirurgica o con radioterapia.

A me è capitata oncologia chirurgica. Ma andiamo per ordine con oncologia medica.

Approccio farmacologico a paziente con carcinoma della mammella Luminal A o Luminal B HER2 negativo

Innanzitutto descrivo la differenza tra Luminal A e B. occhio che oltre il Ki-67 con la percentuale vuole anche l'altra differenza, che a quanto pare, è che anche la percentuale di recettori per gli estrogeni è diversa nei due casi.

Comunque la risposta è approccio Chemio e Terapia Ormonale.

Li fa insieme? e va in galera.

No, prima Chemio e poi terapia ormonale perchè quest'ultima è citostatica mentre la chemio lavora sulle cellule in rapida riproduzione.

Differenze tra donna pre e post menopausa.

La pre-menopausa ha tutti gli ormoni funzionanti che dobbiamo bloccare con un agonista o antagonista del LH-RH

Passiamo a oncologia chirurgica

Mi vuole dire qualosa a piacere?

Dentro di me, "oddio non mi ricordo niente, va beh, mammella prima, rimaniamo qui." A voce alta: "Prima con la prof. abbiamo parlato della mammella quindi..."

A ok, allora trattamento chirurgico del carcinoma pancreatico

E per fortuna che di questo so tutto.

Diagnosi e stadiazione del carcinoma pancreatico con tecniche di imaging.

Oltre alle classiche eco, tc con e senza mdc, colangiografia, ci rimane solo la biopsia.

Biopsia come?

Ecoguidata

E quindi lei appoggia la sonda sulla pancia del paziente?

Dentro di me: "Oddio, sicuramente è la risposta sbagliata. Come lo guardo anche il pancreas ecograficamente?" Ah si, ecografia endoscopica.

Ultima domanda. GIST

Dentro di me: "Oddio, non ce li avevo negli appunti il GIST". Per cui gli ho detto tutto quello che ricordavo di anatomia patologica (che Dio l'abbia in gloria e all'inferno). Gli è andata bene, credo che alla fine gli importasse solo la resezioni chirurgica dello stomaco e la mutazione prognostica del c-KIT.

Da sapere, riguardo l'organizzazione dell'esame, che farete la prima parte, farete la seconda e, se non vi cacciano avete sicuramente passato l'esame ma poi dovrete aspettare che tutti finiscono, che i professori raccolgano i voti, facciano la media e poi, tutti insieme, vedrete, accetterete e verbalizzerete appassionatamente.

Set 04

Patologia Sistematica 3

Share
Tempo di lettura: < 1 min

E un altro pezzo di "storia" va via. Patologia sistematica 3 aka UroNefroGastro, Urologia, Nefrologia, Gastroenterologia, clinica e chirurgica.

Tre professori per tre domande con approfondimenti, non chiedetemi i nomi, vi elenco solo le domande e le materie.

Gastroenterologia clinica: Gastrite acuta emorragica

Vuole esattamente la paginetta che ha spiegato come l'ha spiegata lui. Erosione da danno tossico o ridotto flusso ematico. Gli insulti tossici sono nell'ordine (e vuole questo ordine): fans, alcool, acidi biliali. Per il ridotto afflusso ematico: ustioni, sepsi e radioterapia. Per i FANS voi la sapete in un certo modo, lui vuole esattamente il contrario tant'è che a me ha detto: " Ha fatto una gran confusione, è esattamente il contrario". Spallucce mie e si va avanti.

Nefrologia: Insufficienza renale cronica e quali forme conosci

Si può distinguere la forma pre-renale dalla forma renale con l'esame delle urine?

Si perchè nella renale il glomerulo filtra di meno mentre il tubulo non lo sa e riassorbe uguale per cui l'urina è meno concentrata e quindi ha peso specifico minore.

Si può distinguere la forma pre-renale dalla forma renale guardando la concentrazione del sodio nelle urine.

Si, nella pre-renale la concentrazione del sodio è minore.

Gastroenterologia chirurgica: Diverticoli esofagei

Tutto, dalla definizione, ai segni e sintomi, al segno del laccio di scarpe, al segno del cuscino roseo, alla metodologia di diagnosi, al perchè non si fa la gastroscopia, alla terapia chirurgica.

Lug 31

Fisiatria, e un altro pezzo di ortopedia va via.

Share
Tempo di lettura: < 1 min
Segno del cagnolino decapitato nella Spondilolisi

Sessione estiva con il botto quest'anno al fotofinish.

Dopo l'esame di anatomia patologica della settimana scorsa, se ne va anche un pezzettino di un esame del quinto anno, fisiatria.

Due le domande a cui dare una risposta:

  • Il progetto riabilitativo individuale nel paziente con coxartrosi non chirurgica
  • Le onde d'urto nel trattamento riabilitativo

Otto paginette fitte fitte per rispondere a questi due grandi dilemmi della fisiatria odierna.

Ci vediamo a settembre con gli update di medicina.

Lug 24

Anatomia Patologica seconda parte o come superare il fosso del IV anno di medicina.

Share
Tempo di lettura: 3 min

Un anno e quattro mesi, ma sembra un'eternità, fa scrivevo di aver superato la prima parte di quello che è forse lo scoglio più grande del corso di laurea in medicina e chirurgia ossia anatomia patologica.

Occhi dell'orfanella Annie

Ma ancora non sapevo che la prima parte rispetto alla seconda era come la punta dell'iceberg per il titanic. Quello che fa male non è la punta, è tutto quello che c'è sotto.

Anatomia patologica è veramente l'ESAME di medicina. Capiamoci, non ho impiegato 15 mesi per prepararlo, ma veramente, se non gli stai sopra almeno tre mesi di fila senza interruzioni pubblicitarie, è come il comando format per il PC, leggi una pagina e l'hai già dimenticata.

Ma tuffiamoci a bomba con il famoso riassunto delle domande con la premessa che è stato un esame in coppia, una a me, una a l'altro (che alla fine ha preso un meritato 30 cum laude, giusto per far capire contro chi combattevo 🙂 ). La prima la sbaglio subito.

Che giorno è oggi? Il 23? no il 24! Andiamo bene 🙂

Differenze prima cliniche e poi istologico e achitetturale tra epatite acuta e cronica.

Per la clinica voleva sia il fatto che fossero spesso asintomatiche sia l'ittero. Per l'istopatologia i discorsi su danno agli epatociti da linfociti T, l'infiammazione, la fibrosi, e tutto il discorso che spiega lei sulla mancanza di danni alle lamine limitanti nell'acuto e la progressione nel cronico.

Abbiamo spaziato un po' avanti e indietro su varie cose che succedono nelle due forme di epatiti. All'accenno alla cellule del Kupffer...

Cosa sono le cellule del Kupffer e dove le troviamo?

Macrofagi stanziali presenti sul lato endoteliale del parenchima epatico

Quanti ce ne sono, il numero?

Mio sbigottimento ma stava scherzando, voleva sapere che sono la quasi totalità dei macrofagi presenti nel corpo

Come mai cosi tanti?

Perchè il fegato è la prima stazione post arterie mesenteriche che quindi raccolgono tutte le schifezze che passano dal gastrointestinale nel nostro corpo.

Passa all'altro ma mentre l'altro sta parlando delle steatosi alcoliche, a bruciapelo

Dove si trova l'alcol deidrogenasi?

Nel citosol degli epatociti.

Elenco delle forme di tumore allo stomaco.

Inizio con l'accennare ai polipi ma subito cambia a...

L'early cancer gastric

Le dico quello che so

Conosce forme non derivanti dai polipi del cancro allo stomaco.

Le parlo del RER, microsatelliti, errori di replicazione, stabilità e instabilità dei microsatelliti e solo alla fine mi accorgo che ancora non le ho detto che stiamo parlando della sindrome di Lynch.

Mentre l'altro parlava dei PDL-1 e PD1 mi ha chiesto cosa c'entrava questo recettore/ligando rispetto a quello di cui avevamo parlato in precedenza.

Non sapevo assolutamente cosa fosse questo recettore, forse quando ho seguito io non ne aveva parlato però alla fine parlando ho capito dove voleva andare a parare ossia che era una delle cause per cui l'epatite passa da acuta a cronica però poi gli è piaciuto il mio riferimento al fatto che un altro sistema fosse che il virus riduceva l'espressione del complesso maggiore di istocompatibilità per rendersi "invisibile".

Secondo voi, nella medicina moderna, che risposte deve dare l'anatomia patologica al clinico?

Qui abbiamo abbozzato tante risposte che alla fine sembra siano piaciute.

Insomma, dopo mesi passati a sognare cellule a civetta, cellule ad anello con castone, il linfonodo di Suor Mary Joseph, le cellule a occhi dell'orfanella Anne, il bambino al muffin al mirtillo, io non ho preso la lode ma il 30 IN ANTOMIA PATOLOGICA è mio!!!!