Mar 12

Ascoli Bike Park: Track 5, Frangifuoco DH e Luna Park

Share
Tempo di lettura: 2 min

Alla scoperta di nuove track all'Ascoli bike park con gli Svirrienn.

Si inizia con la classica track n. 5 dietro al Remigio, ma prima del bosco di Giammatura, ci spostiamo sul lato opposto della strada asfaltata per affrontare una discesa anomala lungo la parte spaccacuore della Frangifuoco.

Da qui entriamo poi nella track della cascata, l'unica pista nera del bike park, anche se a me, personalmente nera non mi è mai sembrata.

Ma a metà track, la sorpresa, la nuova track Luna Park, questa si, per me, veramente nera con tanta adrenalina e un paio di punti obiettivamente pericolosi.

Come un panino gustoso, la voglia è quella di riprovarla al più presto per capirla meglio. Unica nota "negativa" (a parte il pericolo 🤣) e che bypassa tutte le altre track uscendo direttamente a Castel Trosino e quindi poi bisogna risalire un po' se si vuole arrivare fino ad Ascoli in offroad.

Qui il video della giro.

E' stata anche l'occasione per la prima uscita ufficiale del nuovo stabilizzatore per GoPro, il Feiyu WG2X,

Feiyu WG2X
Stabilizzatore per Action Cam Feiyu WG2X

di cui a breve posterò un test fatto lungo fosso giardino, comunque già dal video sopra direi che la qualità della stabilizzazione è ottima a fronte di un minimo ingombro e peso aggiuntivo.

Come al solito, se qualcuno volesse rifare il giro, vi allego la traccia GPX, ma mi raccomando, protezioni complete e possibilmente casco integrale. Divertiamoci ma con prudenza.

Distanza totale: 25.79 km
Altitudine massima: 1114 m
Altitudine minima: 162 m
Totale salita: 1168 m
Totale discesa: -1179 m
Tempo totale: 04:45:31
Scarica
Feb 27

In volo sui calanchi di Atri con avvistamento cinghiali

Share
Tempo di lettura: 1 min

Ad Atri, in provincia di Teramo, la natura ha eroso il terreno creando una vera e propria ramificazione di solchi e creste che sono chiamate calanchi.

L'erosione dei ruscelli sui terreni argillosi e privi di boschi ha infatti dato vita a queste forme particolari conosciute anche con il nome di bolge dantesche.

Uno spettacolo stupendo da vedere dalla strada che costeggia i calanchi ma ancora più bello se visto dall'altro, ripreso da un drone.

In più, per pura fortuna, un gruppo di cinghiali che risalivano i calanchi hanno deciso di fare la loro comparsa proprio durante le riprese del video. Una fortuna inaspettata.

Se potete, non mancate di visitarli.

Feb 23

Recensione MTB - KTM Macina Kapoho 274

Share
Tempo di lettura: 1 min

Oggi vi invito a visionare la mia eBike. Quindi, più che una recensione, una carrellata di problematiche, di modifiche e di migliorie apportate nel corso di questi due anni per renderla migliore e più performante.

Un video-racconto in cui, ripercorro insieme a voi, i piccoli intoppi che gli ingegneri KTM non sono riusciti a risolvere e che hanno lasciato, come compito a casa, per il sottoscritto.

Vedremo i componenti "minori" lasciati per non far alzare il prezzo di vendita ma che era invece necessario upgradare per un corretto uso della bici.

E, non poteva mancare, come ogni mia bici, quei frizzi e fronzoli che rendono il mezzo un po' pazzerello come lo è il pilota.

Feb 19

Centrale, Agore, Poggio Rocchetta, Tallacano, Venamartello, Tubi

Share
Tempo di lettura: 1 min

Domenica un classico giro in MTB con gli Svirrienn sul versante meridionale del gruppo del Monte Ceresa.

Si parte da Centrale di Acquasanta Terme (AP) e si sale fino al piccolo borgo di Agore.

Da qui parte uno spettacolare ed impegnativo trail che scende verso Poggio Rocchetta.

Apritelo a tutto schermo o direttame te su Youtube

Si prosegue su strada bianca e asfalto fino a Tallacano.

Un sentiero che attraversa una zona di castagni porta a Cocoscia dove riprendendo la strada si arriva velocemente a Venamartello.

Da qui un sentiero a tornantini, che fiancheggia i tubi della condotta forzata, scende in breve al punto di partenza.

Un giro duro da fare in muscolare, abbastanza tecnico e con alcuni passaggi scoperti per cui ci vuole un po' di fegato in corpo e un po' di sale in zucca.

Vi lascio la solita traccia del giro.

Distanza totale: 21.71 km
Altitudine massima: 852 m
Altitudine minima: 303 m
Totale salita: 984 m
Totale discesa: -968 m
Tempo totale: 03:54:21
Scarica

Feb 01

Le due discese di Trinità di Campli - Giro in MTB

Share
Tempo di lettura: 1 min

La zona di Campli in provincia di Teramo si presta particolarmente per i giri in mountain bike vuoi per i panorami grazie alla presenza dei monti gemelli e di Civitella del Trono, vuoi per la presenza di belle salite e altrettanto belle discese.

Questo video vi porta con noi alla scoperta di due belle discese, per giunta, abbastanza tecniche, la track degli amanti e la discesa dalla contrada Fichieri.

Per chi fosse interessato a rifare il giro, non può mancare la solita traccia allegata

Distanza totale: 23.37 km
Altitudine massima: 543 m
Altitudine minima: 224 m
Totale salita: 883 m
Totale discesa: -853 m
Tempo totale: 02:47:20
Scarica
Dic 27

Recensione Haibike SDURO 7.0 Fullseven LT anno 2018

Share
Tempo di lettura: 1 min

Andiamo a provare una bici elettrica biammortizzata uscita a fine 2017: la Haibike SDURO 7.0 Fullseven LT anno 2018.

Se non volete spendere molti soldi ma volete avere una bella bici con cui divertirvi in campagna e in montagna questo è il momento giusto.

Infatti, con l'uscita dei nuovi modelli 2019, i prezzi dei modelli 2018 sono scesi e, a fronte di migliorie tecniche secondarie, i modelli 2018 non hanno nulla da invidiare a quelli 2019 come vedremo appunto in questo video.

Componentistica di fascia medio-alta con motore Bosch performance CX, freni Magura MT, cambio SDRAM 11v, corona 16T, pacco pignoni 11-42, forca Suntour e ammo posteriore Rockshox Monarch RT ambedue ad aria da 150mm. Chiude la dotazione delle ruote 27.5 plus da 2.80 Michelin Wild AM tubeless e un reggisella telescopico.

Per riassumere, una ebike esteticamente molto bella, abbastanza equilibrata nella componentistica con eventualmente qualche piccolo upgrade da effettuare per chi ama avere tutto al top.

Ma sicuramente un bel oggetto che assicura tanto divertimento a un prezzo contenuto.


Dic 14

Discesa di Lidia e Amato in MTB

Share
Tempo di lettura: 1 min

Una discesa breve ma veloce che inizia dall'azienda vitivinicola Lidia e Amato e termina al fosso Gatti.

Un breve primo tratto in asfalto lascia subito il posto a un sentiero di campagna tra due vigneti. Il sentiero scende veloce fino a doppiare una quercia e a raggiungere il fosso Gatti. Occhio qui che c'è sempre un po' di fango.

La track risale poi e prosegue su un sentiero all'ombra di due file di alberi che termina nei pressi di casa Scarpantoni verso Nereto.

Mentre guardate il video, vi faccio solo notare i 63 Km/h segnati dal display nel tratto più veloce.

Nota di colore, il fosso Gatti è chiamato cosi da quando un nostro amico è riuscito inspiegabilmente a rompere lo stesso pezzo, allo stesso modo, nello stesso punto del fosso in due uscite consecutive. Inspiegabile veramente 😀

Completo l'opera allegandovoi il gpx della track che comprende anche il tratto fino all'uscita Scarpantoni.

Distanza totale: 1.34 km
Altitudine massima: 250 m
Altitudine minima: 204 m
Totale salita: 24 m
Totale discesa: -55 m
Tempo totale: 00:06:16
Scarica

Dic 08

Video della discesa del Venezuelano in MTB

Share
Tempo di lettura: 1 min

Direttamente dal giro di stamattina la discesa dalla collina del venezuelano, un colle a Ovest di Controguerra (TE) che scende passando di fianco al Boutique Hotel Idea 18

Un breve ma veloce discesa. Nel video riesco a toccare oltre i 50Km/h nonostante il terreno bagnato.

Si parte da una collina da cui è possibile vedere un panorama di Controguerra da una insolita angolatura,

Panorama di Controguerra dal colle del venezuelano
Panorama di Controguerra dal colle del venezuelano

si scende su prato erboso in freeride fino al attraversare una prima strada bianca e una seconda che porta a Idea 18.

A questo punto ci si immette su di un sentiero di campagna che scende all'inizio orizzontale ma poi prende una insidiosa contropendenza a destra soprattutto in un punto in cui parte del sentiero è occupato dai rami di un ulivo.

Superato questo si affronta l'ultimo tratto e si esce su di una strada bianca da cui si risale verso contrada Cimitero.

Vi allego i dati GPX dell'uscita di questa mattina di questa track

Distanza totale: 0.66 km
Altitudine massima: 265 m
Altitudine minima: 197 m
Totale salita: 0 m
Totale discesa: -68 m
Tempo totale: 00:01:09
Scarica

Nov 29

I Montanus alla scoperta dell'Islanda

Share
Tempo di lettura: 1 min

Il duo abruzzese dei Montanus, al secolo Giorgio Frattale e Francesco D'Alessio, continua a stupirci con i racconti delle loro avventure in mountain bike. Tra scenari lunari, ambientazioni mozzafiato e le immancabili fat bike, questa volta siamo in Islanda, ai confini del mondo.

Terra, acqua, vento, pioggia, neve e sole. C'è tutta la natura selvaggia in questo video dal titolo "Iceland Divide - North-South Bikepacking Expedition"

E la musica di accompagnamento? Già solo per l'utilizzo di  "All along the Watchtower" meritano tutto il nostro rispetto.

Dispiace solo una cosa che ho notato in questo video, forse anche negli altri era cosi. Ma il casco in testa? 😉