Lug 16

4° Bici Insonni, resoconto di una bella uscita in MTB in notturna

Ieri sera, ho partecipato alla quarta edizione della "bici insonni", pedalata serale organizzata dal gruppo rampiclub val vibrata.

quarta bici insonniLa partecipazione a questa "notturna" non partiva sotto i migliori auspici. La locandina infatti prometteva una "pedalata... in compagnia della luna". Ora, avendo organizzato una notturna con la luna piena il primo luglio e avendone un'altra in programma per il 31, sempre con la luna piena il 15 sembrava qualcosa di molto strano. Un'occhiata alle fasi lunari conferma infatti che, non solo la luna sarà al 10% ma che questa tramonta alle 19:30 e che quindi, di luna non ce ne sarà neanche l'ombra.

Ma a parte questa piccola ingenuità, la partecipazione alla pedalata mi ha piacevolmente sorpreso. Non solo un percorso molto bello, di difficoltà tecnica medio-bassa come giustamente si confà a un evento a cui non sai chi può partecipare per giunta in notturna, ma quello che mi ha stupito è stata l'organizzazione.

Ho visto eventi, anche di altra natura, ben più blasonati, con carenze organizzative mostruose mentre ieri sera il comportamento degli organizzatori è stato ineccepibile.

Segnalazioni puntuali sul tipo di percorso e sulle eventuali difficoltà, massima attenzione nei tratti asfaltati con presenza di auto, gruppo in testa a guidare l'evento che si fermava ad aspettare tutti i partecipanti dopo i punti più complessi, elementi dell'organizzazione al centro del "gruppo" a verificare che non ci fossero problemi ed elementi a chiudere la coda per non lasciare nessun "disperso".

Se già cosi, si sarebbero meritati il 10, il gruppo rampiclub prende la mia personale lode per la sorpresa a 3/4 di percorso, il cocomero party a sorpresa. Che dire, tanto di cappello.

Completano l'opera la disponibilità di una camera per chi voleva rinfrescarsi presso l'agriturismo Casciò, luogo di partenza e arrivo, e l'associarvi una cena a base di carne, affettati, e altre prelibatezze presso l'agriturismo stesso ad un costo di 15 euro bevande incluse.

Veniamo a qualche nota sul tracciato. Innanzitutto c'è da dire che, onore al merito, sono riusciti nell'impresa di sballare la mia bussola interna che di solito è sempre molto affidabile. Certo, complice la notte, complice la zona che non conosco molto bene, ma devo confessare che, ad un certo punto, mi sono detto, ma dove cavolo siamo 🙂

Come dicevo la partenza è dall'agriturismo Cascio dove incontro i circa 40 partecipanti all'evento tra cui gli amici Paolo e Marco e da cui partiamo, in maniera quasi puntuale attorno alle 20:20.

Si parte

Subito deviamo su una stradina sterrata che costeggia il fiume salinello che, dopo un po' riconosco per averla fatta un paio di volte nell'autunno dell'anno scorso durante le nostre scorribande sul fiume salinello.

Ma, al contrario dei precedenti passaggi su questo tratto, giunti sulla strada bianca (che a questo livello bianca non è ancora) di via Colle San Lorenzo, invece di continuare a costeggiare il fiume su sterrato o riprendere la strada provinciale del Salinello, il gruppo inizia a salire sempre in modo gradevole e con pendenze non eccessive, dapprima verso Colle San Lorenzo e poi oltre fino a intersecare una via dai mille ricordi, via Palombare.

Da via Palombare, si ritorna su tratto asfaltato (SP11) per una deviazione non prevista del tracciato mostrato prima della partenza, pe fare visita al vicino paesino di Poggio Morello che, di per se già caratteristico, all'imbrunire diventa un luogo da fiaba.

Si sale cosi dentro al paese e se ne ridiscende. Ma subito alla fine del paese, si devia su una strada bianca che da un po' di filo da torcere vuoi per la discesa anche se non eccessiva ma soprattutto perchè la breccia è molto fitta e quindi riduce il grip soprattutto nell'anteriore ma anche perchè di colpo, causa alberi, si passa da una visibilità ancora accettabile, a un luogo dove la lampada inizia a servire. La cosa mi trova infatti impreparato e riesco solo ad accendere il faretto sul manubrio ma non posso accedere quello un po' più potente sul casco. Questo rende la discesa un po' più difficoltosa e quindi comunque più divertente.

La strada, dopo un breve strappetto di salita in località Colle Basili, si ricongiunge con un'altra strada bianca (via Colle di Breccia) che ci riporta sulla SP11 che questa volta percorriamo superando il precedente incrocio per via Palombare, su un tratto in falso piano/discesa fino alla frazione di Villa Gatti dove giriamo e subito giriamo per una bella track di sterrato dapprima in una lieve discesa che poi si trasforma in un falso piano e quindi una lieve salita ad esclusione di uno strappetto finale di qualche metro che ci riporta al livello della SP11 poco più a valle di dove l'avevamo abbandonata.

Vi siete persi uno dei più buoni cocomeri della stagione

Non restiamo però molto su asfalto perchè subito il gruppo gira su di una stradina bianca denominata via Colleventi dove, dopo un breve strappetto in salita ci aspetta il meritato riposo e ristoro con la sorpresa dell'anguria in collina.

Da qui abbandoniamo quasi subito la strada bianca per trasferici su un lungo tratto di sterrato dove alterniamo discese a brevi salite costeggiando colle Montone e giungendo poi nell'omonima frazione su  una strada comunale asfaltata.

A questo punto, un lungo tratto in discesa lungo la strada comunale di Sant'Angelo Marano, ci porta all'altezza del maneggio, anche se c'è da dire che, prima dei tornanti, il gruppo si divide perchè alcuni affrontano una "scorciatoia" su strada sterrata che io ho evitato visto la mancanza di illuminazione accettabile da parte delle mie lampade ma che sicuramente farò in un prossimo giro.

Dal maneggio, invece di dirigersi sulla strada del Salinello, scendiamo al maneggio e da li, su strada bianca (segnata su Google Earth come SP12 🙂 ) affrontiamo forse lo strappetto in salità più duro di tutto il giro.

Conviviale post pedalata a base di ciccia

Dopo un breve falsopiano, si devia a sinistra su strada battuta in discesa che velocemente ci riporta al luogo di partenza dove finalmente possiam riposare ma soprattutto riempire lo stomaco di ottima carne alla brace.

In conclusione, un bel giro, un ottima organizzazione, una bella serata che mi ha permesso di scoprire una parte del mio territorio che conoscendo poco ma che sicuramente merita un ulteriore approfondimento viste le molteplici stradine e sterrate che vedo in zona ancora inesplorate dal sottoscritto.

Vi lascio con il mio book fotografico completo.

Ott 29

TEDxBologna e quando abbiamo smesso di divertirci?

I TEDx sono conferenze in cui si cerca di condividere e promuovere delle idee degne di essere diffuse con talk  abbracciano una vasta gamma di argomenti che comprende scienza, arte, politica, temi globali, architettura, musica e altri.

Quest'anno sono stato al TEDxBologna ed ho assistito a degli interventi veramente interessanti ma quello che mi ha più colpito è stato la presentazione di Christian Zioli sul "Quando abbiamo smesso di divertirci".

Oltre alla simpatia di Christian, l'intervento mi ha posto di fronte ad una "nuova" e forse più corretta definizione di divertimento che non è semplicemente divertirsi ad una festa ma è sinonimo di sfida, di concentrazione e di estraneazione della realtà. Quando una qualsiasi attività ci prende cosi tanto che dimentichiamo la stanchezza, dimentichiamo di mangiare e ci concentriamo su quell'attività allora ci stiamo divertendo. Pensate ai giocatori di scacchi, a chi corre o ai nostri figli mentre giocano davanti al computer. Hanno una faccia sorridente o concentrata? Eppure si stanno divertendo.

Io ho la fortuna di avere un lavoro che, nell'accezione data da Christian di divertimento, mi diverte e credo che sia un presupposto fondamentale per sopravvivere in mens sana, in una società che ci stressa per grossa parte della nostra giornata.

Guardatevi Christian Zioli e cercate anche voi di capire se e quando è stata l'ultima volta che vi siete veramente divertiti

Ott 24

Ripasso Basic Life Support and Defibrillation - Controguerra Vita

defibrillatoreA Controguerra c'è un defibrillatore.

A Controguerra ci sono dei cittadini, chiamati in gergo first responders, abilitati a usarlo.

Come già fatto a marzo 2012, sabato 26 ottobre 2013, dalle ore 16.30, presso la sala polivalente del comune di Controguerra, il gruppo di first-responders del progetto "Controguerra Vita" eseguiranno una sessione pratica di ripasso delle tecniche di rianimazione cardiopolmonare che li hanno portati a conseguire la certificazione regionale di operatori BLSD (Basic Life Support and Defibrilation - Supporto alle funzioni di base e defibrillazione).

Per l'occasione la sessione di ripasso sarà aperta al pubblico e, anzi, essa verrà commentata, per gli astanti, dagli istruttori del corso di modo da permettere a tutti di comprendere le basi delle tecniche di primo soccorso e defibrillazione che, di volta in volta, il gruppo di first-responders eseguiranno durante il ripasso.

Un momento quindi di ripasso ma anche un momento per mostrare brevemente agli altri come si soccorre una persona con una probabile crisi cardiaca e/o un'ostruzione alle vie respiratorie. Per l'occasione inoltre, breve corso sul BLSD pediatrico e sulle tecniche per disostruire e soccorrere un neonato o un bambino

Un giorno queste informazioni potrebbero tornare utili.  Se sei interessato, viene, guarda e impara.

Ott 04

Gli eventi informatici di Ottobre

Un Ottobre pieno di eventi informatici questo.

Si parte il l' 11 e il 12 Ottobre, a Bologna, con l'Italian Perl Workshop 2012 (IPW2012), evento annuale dei programmatori del linguaggio Perl. Il sottoscritto organizza anche, all'interno di questo evento, una corsetta di 10 Kmlungo i canali fluviali di Bologna. Il principale evento italiano su Perl, interventi in italiano ed in inglese, due tracce per due giorni, coffee break leggendari, una community strepitosa.

All'interno di questo evento, Venerdì 12 Ottobre alle 12:40, è previsto un mio intervento dal titolo WWW::BBB::Api - Un'interfaccia Perl alle API di BigBlueButton, un progetto che integra oltre quattordici componenti opensource per fornire una piattaforma integrata di web conference e e-learning. Il sistema integra un'API per la generazione, la gestione e l'accesso alle varie conference.

Venerdì 12 Ottobre, presso l'aula magna dell'Università di Chieti si svolgerà invece l'evento ICT Security Day che, come ogni anno porta all'attenzione del pubblico le news più importanti nel mondo dell'informatica.

Sabato 27 Ottobre torna invece, come ogni anno, il LinuxDay 2012. Evento nazionale gestito poi localmente dai singoli Linux Users Group (LUG). Se siete vicini a Teramo potete venire all'Istituto G. Pascal ed ascoltare, tra le altre cose, il sottoscritto che presenta una LIM (Lavagna interattiva multimediale) fatta con software opensource, quindi gratuito, e pezzi della console di gioco Wii.

Lug 05

Moca 2012, l'ultimo hacker camp prima della fine del mondo

Il 2004 è stato l'anno zero, il 2008 l'anno di un sogno, nel 2012 il sogno diventà realtà. Puntuale come la finale di coppa del mondo, sta arrivando il Metro Olografix Camp (MOCA), il più importante raduno di hacker informatici italiani e non a Pescara dal 24 al 26 di Agosto.

Ma cos'è esattamente il MOCA?

Si tratta di un “hacker camp” ossia di un campeggio con tanto di tende e di gente che ci dorme dentro completamente gratuito che verrà ospitato all’interno dell’Ex caserma Di Cocco. Ovviamente è anche possibile fare una capatina durante il giorno.

Ma per fare cosa?

Per seguire uno degli interessantissimi eventi, seminari, incontri di informatica ma non solo. Hacker, come ci insegna Wikipedia, è una persona che si impegna nell'affrontare sfide intellettuali per aggirare o superare creativamente le limitazioni che gli vengono imposte, non limitatamente ai suoi ambiti d'interesse ma in tutti gli aspetti della sua vita.

Quindi, non è raro trovare, come negli anni passati, incontri su come aprire un lucchetto o una porta con una forcina per capelli o partecipare ai vari momenti ludici come il lancio dell'hard disk.

Insomma il MOCA è una tappa obbligata per tutti quelli che, guidati dal “fuoco sacro” della curiosità, hanno nel proprio DNA quella forza e quella voglia di aggirare sempre ed con ogni mezzo ogni tipo di ostacolo.

Ecco il teaser video dell'evento

e, se pensi di partecipare, non dimenticare di iscriverti qui. Se vuoi proporre qualcosa invece la "Call for Paper" è aperta e aspetta proprio te.

Ci vediamo al MOCA 2012.

Giu 09

In diretta il concerto dei BUNGALOW62 "The Mad Bad Dead Tour"

E' in diretta live il concerto dei BUNGALOW62 "The Mad Bad Dead Tour" dall'enoteca comunale di Controguerra (TE)

Watch live streaming video from tvinternet1 at livestream.com

Diretta realizzata da TvInternet1. Il flusso audio/video e l'access point gentilmente offerto da Micso WADSL

Mar 17

Evento pubblico per il gruppo soccorritori del progetto "Controguerra Vita"

Il mio professore di anatomia dice che spesso si ritrova con i suoi compaesani, la domenica mattina, nella piazza del mercato di Cepagatti per spiegare loro un po' di anatomia. Beh, se lo può fare lui, posso fare anch'io qualcosa di simile 😈

Sabato 24 marzo 2012, dalle ore 16.30, presso la sala polivalente del comune di Controguerra, il gruppo di first-responders del progetto "Controguerra Vita" abilitati all'uso del defibrillatore posto nella cassaforte all'ingresso del municipio eseguiranno una sessione pratica di ripasso delle tecniche di rianimazione cardiopolmonare che li hanno portati a conseguire la certificazione regionale di operatori BLSD (Basic Life Support and Defibrilation - Supporto alle funzioni di base e defibrillazione).

Per l'occasione la sessione di ripasso sarà aperta al pubblico e, anzi, essa verrà commentata, per gli astanti, dagli istruttori del corso di modo da permettere a tutti di comprendere le basi delle tecniche di primo soccorso e defibrillazione che, di volta in volta, il gruppo di first-responders eseguiranno durante il ripasso.

L'occasione sarà anche gradita per presentare il nuovo corso di primo soccorso e per soccorritori della Croce Verde di Villa Rosa di Martinsicuro che inizierà l'11 aprile 2012.

Siete tutti invitati a partecipare all'evento.

Vi lascio con questo video, tra il serio e il faceto, che però imprime molto bene due concetti: la chiamata precoce al 911 (il 118 americano) e un corretto massaggio cardiaco. Bella l'idea di Staying alive, la userò sicuramente sabato. Anche se nel video, il cambio tra ragazza e soccorritore l'avrei fatto fare uno di fronte all'altro. Infatti si vede che poi il soccorrittore deve aggiustare la posizione per compiere un massaggio efficace. Certo che scenicamente non funzionava perchè uno dei due sarebbe dovuto essere ripreso di spalle ma, nel caso reale, io mi sarei messo di fronte alla ragazza...ma non per il motivo che pensate voi.

Discos can save lifes...yeah!!!

Mag 25

Italian Perl WorkShop 2011 - Annuncio

L'Associazione Perl.it (utenti italiani Perl), di cui sono socio fondatore, ed i mongers italiani, in collaborazione con l'Università di Torino, organizzano la sesta edizione dell'Italian Perl Workshop (IPW 2011).

Quest'anno si trasloca dall'usuale sede di Pisa ed infatti la conferenza (gratuita) si terrà a Torino nei giorni 8-9 Settembre 2011. Vi saranno interventi in italiano ed alcuni interventi in inglese.

Il sottoscritto sarà presente nella duplice veste di organizzatore e di conferenziere con un talk dal titolo "WWW::BBB::API, un interfaccia web alle API di BigBlueButton".

BigBlueButton è infatti un sistema di videoconferenza e e-learning basato sulla piattaforma Red5. L'interazione con questa piattaforma, per la gestione, la registrazione, la cancellazione e l'accesso alle conferenze può avvenire tramite l'interfaccia demo integrata nel sistema o tramite un più flessibile ambiente di API che permette di personalizzare l'accesso a questo ambiente di formazione a distanza. WWW::BBB::API è un modulo Perl, realizzato appunto dal sottoscritto, per interfacciarsi a questo insieme di API.

In definitiva, in questo talk, si illustrerà brevemente il sistema BigBlueButton integrandone l'utilizzo, ovviamente, con il modulo Perl.

Per chi è stato attento, questo modulo, non è nient'altro che quello usato per la piattaforma Micso Conference Center e la piattaforma BigBlueButton non è nient'altro che quella usata per il mio esperimento di formazione a distanza sulla comunicazione radio nelle emergenze.

Nov 26

Invito ad un esperimento di formazione a distanza

Si sono accavallate due situazioni contingenti. Da un lato il dover sperimentare una piattaforma di formazione a distanza e dall'altro il dover tenere, lunedi prossimo, una lezione sull'uso delle radiotrasmittenti.

Mi sono allora detto: perchè non unire l'utile al dilettevole e  realizzare un evento live per testare piattaforma e conferenza?

Per questo motivo siete tutti invitati Domenica 28 novembre dalle 16 fino a verso le 18 a questo evento tecnologico.

Se siete interessati alla radiotrasmissione, se siete incuriositi dalle nuove tecnologie o se volete soltanto passare 5 minuti per vedere di che diavolo si tratta, beh, venitemi a trovare.

Per partecipare all'evento basta avere un browser con il supporto a Macromedia Flash Player, quello per vedere i filmati di YouTube per intenderci.

Per accedere alla conferenza, andate alla pagina di login, inserite il vostro nome e/o il vostro nickname, l'id della conferenza che è "radio" e la password che è, per l'evento in questione "123456" senza le virgolette. Insomma, la pagina deve apparire come questa qui sotto, mettendo il vostro nome al posto del mio ovviamente.

Se farete questo dalle 16 alle 18 di Domenica accederete alla conferenza online. Se lo fate in un momento differente otterrete ovviamente un bel errore.

Il corso dura all'incirca un'ora e mezza ma vi aspetto tutti, anche per un saluto e via, con la speranza di non far scoppiare il nostro conference server. Ah, l'ingresso è gratuito 😆

Ott 21

LinuxDay 2010 a Teramo

Come ormai consuetudine, da dieci anni a questa parte, anche quest'anno, in tutta Italia si svolgerà il LinuxDay, giornata nazionale dedicata al sistema operativo Linux e del software libero.

Quest'anno sono 134 le città in cui si svolge il Linuxday e, come ogni anno, non poteva mancare Teramo dove l'evento viene organizzato dal TeLUG, il Teramo Linux Users Group, del quale sono onorato di essere presidente.

Come l'anno scorso l'ento si svolge presso l'Istituto Tecnico Commerciale e per Programmatori "Blaise Pascal" di Teramo, in via Andrea Bafile, 39 durante l'intera mattinata di sabato 23 ottobre.

Pregno il programma dell'evento, tra cui miei due talk. Il primo alle 9.10 dedicato a WordPress, il famoso sistema di blogging. Per il secondo, alle 115:55, porto sugli schermi, per la prima volta una versione "talk" di "La netmask spiegata a mia figlia", famoso manualetto sul funzionamento di base della rete INTERNET.

Ma sono tanti i talk interessanti come quello di maury su Big Buck Bunny e Sintel, i due cortometraggi realizzati con Blender, un prodotto opensource, o come il talk multiplo Paolo Gatti/Valeriano Durnate su Ubuntu e Firefox.

Insomma, non potete mancare. Vi aspettiamo quindi numerosi sabato mattina a Teramo.