This page has been translated from Italian
Décembre
30

Pourquoi mon ADSL ne fonctionne pas

| 2 commenti | TrackBack | | | 2 commentaires | TrackBack |
una stelladue stelletre stellequattro stellecinque stelle (Notez cet article!)
Loading ... Chargement en cours ...
Bookmark and Share

Aujourd'hui, nous essayons de comprendre comment faire quand notre DSL est faux. Souvent il m'arrive d'être appelé au travail ou des amis qui se plaignent que l'Internet fonctionne. Ce problème est si difficile à interpréter car il peut y avoir mille raisons pour lesquelles une ligne DSL qui fonctionne jusqu'à une minute, il s'arrête heures de travail.

Pourtant, il ya une liste très simple à vérifier et à isoler dans quelle mesure l'Internet et ne fonctionne pas si nécessaire de faire une recommandation à l'opérateur ou si le problème n'a rien à voir avec les différents Alice, Tiscali, Infostrada, si vous préférez .

S'il vous plaît rappelez-vous que souvent ces opérateurs, Télécom, en premier lieu, si elles viennent à domicile et constatent que l'appel a été fait pour une question qui n'est pas directement imputable à eux, ils vous font payer pour l'appel.

Alors laissez-nous essayer de comprendre, dans cet article, les mesures pour vérifier le point d'arrêt de notre ligne Internet.

Rappelez-vous juste une chose, si un test échoue, NE PAS aller de l'avant. Avant de vous pouvez aller sur l'étape précédente doit avoir été réussie.

D'abord nous allons commencer par l'hypothèse d'avoir une machine Windows, même si les commandes que nous utilisons sont, avec le même nom, également sous Linux et Mac terminal.

La première chose à faire est d' ouvrir l'environnement que nous utilisons pour nos tests que le " invite de commande ".

Test 1 - Ping de l'interface de bouclage

Nous avons d'abord utiliser la commande ping. La commande ping ne se envoyer un petit paquet à une adresse IP distante. Si le PC distant a activé le service à table, et presque tout le monde l'a, sauf si elle est filtrée par certains pare-feu, le PC distant répondra à notre table avec un paquet de réponse.

La commande ping nous dira donc si quelqu'un est d'autre part, nous l'avons dit, est combien de temps il a pris entre la demande et de réponse.

Le premier test utilise la commande ping, mais en fait sur une adresse IP particulière qui a peu à distance. L'adresse en question est aussi appelée l'adresse de bouclage 127.0.0.1. En fait, tous les systèmes d'exploitation qui ont TCP / IP, le protocole que l'Internet fonctionne, l'interface réseau a un "virtuel" bouclage appelé localement répondant à cette adresse particulière.

Ce premier test vérifie ensuite que la pile TCP / IP de notre machine est installé et fonctionne correctement et doit bien sûr fonctionner indépendamment du fait que notre PC soit allumé ou éteint à une sorte de réseau. L'adresse de bouclage doit toujours répondre que si vous avez un problème avec les bibliothèques du système d'exploitation qui gestistono TCP / IP.

Lancement donc la commande

ping 127.0.0.1

si deve ottenere qualcosa del genere:

ping 127.0.0.1

Pinging 127.0.0.1 with 32 bytes of data:
Reply from 127.0.0.1: bytes=32 time<1ms TTL=128
Reply from 127.0.0.1: bytes=32 time<1ms TTL=128
Reply from 127.0.0.1: bytes=32 time<1ms TTL=128
Reply from 127.0.0.1: bytes=32 time<1ms TTL=128

Ping statistics for 127.0.0.1: Packets: Sent = 4, Received = 4, Lost = 0 (0% loss),
Approximate round trip times in milli-seconds: Minimum = 0ms, Maximum = 0ms, Average = 0ms

Questo è il risultato corretto da ottenere che, a parte i valori in millisecondi di risposta, indica comunque che l’interfaccia di loopback è funzionante e risponde.

Una risposta diversa, in particolare un messaggio di errore hardware o comunque una mancata risposta al ping sta ad indicare che: o lo stack TCP/IP non è configurato o non è abilitato o che, qualcosa, un virus o un settore del disco difettoso, ha corrotto le librerie che stanno alla base del funzionamento di questo protocollo sul vostro PC.

Test 2 – La rete è connessa?

La seconda verifica è controllare se siamo collegati ad una rete e se abbiamo un indirizzo IP “giusto”.

Per fare questo utilizziamo un altro comando del “prompt” chiamato ipconfig. Questo comando ci da informazioni su tutte le schede di rete su cui è abilitato il TCP/IP.

In particolare dovremo vedere se la scheda di rete “principale” o quella wireless è collegata e ha un indirizzo IP “giusto”.

Per questo vi serve un po’ di abilità nel riconoscere la scheda di rete giusta. Vediamo un esempio del comando ipconfig sul mio portatile. Il risultato del comando è

Configurazione IP di Windows
Scheda Ethernet VMware Network Adapter VMnet8:

 Suffisso DNS specifico per connessione:
 Indirizzo IP. . . . . . . . . . . . . : 192.168.49.1
 Subnet mask . . . . . . . . . . . . . : 255.255.255.0
 Gateway predefinito . . . . . . . . . :

Scheda Ethernet VMware Network Adapter VMnet1:

 Suffisso DNS specifico per connessione:
 Indirizzo IP. . . . . . . . . . . . . : 192.168.153.1
 Subnet mask . . . . . . . . . . . . . : 255.255.255.0
 Gateway predefinito . . . . . . . . . :

Scheda Ethernet Connessione rete senza fili:

 Stato supporto . . . . . . . . . . . : Supporto disconnesso

Scheda Ethernet Connessione alla rete locale (LAN):

 Suffisso DNS specifico per connessione:
 Indirizzo IP. . . . . . . . . . . . . : 192.168.0.75
 Subnet mask . . . . . . . . . . . . . : 255.255.255.0
 Gateway predefinito . . . . . . . . . : 192.168.0.10

Scheda Ethernet Connessione alla rete locale (LAN) 3:

 Stato supporto . . . . . . . . . . . : Supporto disconnesso

Vediamo di leggere e capire questo risultato. Il mio portatile sembra avere 5 schede di rete di cui una, senza fili (riga 16) che però non risulta collegata, due LAN (riga 20 e 27) di cui una non collegata e due “strane” (riga 2 e 9). Tralasciando quest’ultime due, che per inciso, sono due schede virtuali del software VMWare, e tralasciando l’ultima disconnessa che è, in realtà, essa stessa una scheda virtuale di un software di VPN, rimane quella in riga 20 che risulta connessa. Dato che ho lanciato questo comando con il portatile collegato con il cavo alla rete va da se che la scheda di rete relativa è proprio questa.

La scheda giusta, in una situazione “regolare” si riconosce anche perchè è l’unica ad avere il gateway predefinito ossia l’indirizzo IP del nostro router.

Focalizzandoci su questa sola scheda di rete, se il cavo di rete non risulta collegato correttamente, se il cavo è rotto, se la scheda di rete è rotta, se dall’altra parte del filo, l’apparato è spento, il risultato sarà ovviamente

Scheda Ethernet Connessione alla rete locale (LAN):

 Stato supporto . . . . . . . . . . . : Supporto disconnesso

Se la vostra scheda di rete si presenta cosi, dovete quindi andare a cercare un problema fisico sulla rete dovuto alla vostra o alla scheda di rete dall’altro capo del filo o un problema sul filo. Nel caso in cui invece il vostro collegamento fosse wireless allora dovete verificare che l’access point o il vostro router wireless sia acceso e funzionante e che i parametri di accesso alla rete wireless (cifratura, chiave) siano corretti.

Un caso particolare non corretto è questo qui sotto

Scheda Ethernet Connessione alla rete locale (LAN):

 Suffisso DNS specifico per connessione:
 Indirizzo IP configurazione automatica: 169.254.175.118
 Subnet mask . . . . . . . . . . . . . : 255.255.0.0
 Gateway predefinito . . . . . . . . . :

che evidenzia un problema particolare della vostra rete. Se la vostra rete vi assegna un indirizzo IP della serie 169.x.x.x allora la scheda di rete che è ovviamente collegata alla vostra rete, si aspettava che la vostra rete gli assegnasse un indirizzo IP ma questa cosa non è avvunuta e quindi lei si è messa un indirizzo IP “di emergenza” ma che, per quello che vi riguarda non serve sostanzialmente a nulla.

In sostanza, sulla vostra rete non vi è in questo momento un server DHCP che possa fornire gli IP al vostro computer. I casi sono due. O per utilizzare la rete è necessario fornire una configurazione manuale di indirizzo IP, netmask e gateway o, appunto, il server DHCP, che di solito si trova nel vostro router è spento, non raggiungibile o non configurato.

Come prima cosa proverei a verificare se il router è acceso, funzionante e collegato alla rete.

Test 3 – Ping del gateway

La terza prova da fare è quella di fare il ping al vostro router ossia all’indirizzo IP del gateway ottenuto dal comando ipconfig dato nel test precedente, ossia, nel mio caso, 192.168.0.10

Lanciando quindi il comando

ping 192.168.0.10

si deve ottenere qualcosa del genere:

ping 192.168.0.10

Pinging 192.168.0.10 with 32 bytes of data:
Reply from 192.168.0.10: bytes=32 time 1ms TTL=128
Reply from 192.168.0.10: bytes=32 time 2ms TTL=128
Reply from 192.168.0.10: bytes=32 time 1ms TTL=128
Reply from 192.168.0.10: bytes=32 time 2ms TTL=128

Ping statistics for 127.0.0.1: Packets: Sent = 4, Received = 4, Lost = 0 (0% loss),
Approximate round trip times in milli-seconds: Minimum = 1ms, Maximum = 2ms, Average = 1ms

Questo significa che, non solo la vostra rete locale è funzionante ma che il vostro router è acceso, funzionante e raggiungibile.

Se invece questo test fallisce allora c’è qualche problema nel raggiungere il vostro router che può essere spento, impallato, con il cavo di rete staccato e comunque irraggiungibile. Focalizzatevi quindi nel capire come mai il vostro router non si raggiunge.

Un ulteriore tentativo, se si ha un altro PC collegato alla rete e provare a capire se si raggiunge l’altro PC pingandolo. Se non si raggiunge il problema è generalizzato sulla vostra rete o forse il problema è solo sul vostro PC. Se lo si raggiunge, il problema è esclusivamente sul vostro router.

Test 4 – Ping IP esterno (8.8.8.8 o 151.1.1.1)

Se il vostro router è raggiungibile, è giunto il momento di testare la vostra connessione INTERNET. Per fare questo, il modo più veloce è quello di pingare alcuni host esterni. Io, a livello mnemonico provo a pingare o l’8.8.8.8 ossia il DNS principale di Google o 151.1.1.1, il DNS principale di IT.NET

Come sopra, ambedue questi ping devono riuscire. Se non riescono allora il problema è che la vostra connettività. Contattate il vostro ISP.

Text 5 – Ping FQDN (www.iol.it)

A questo punto, anche se c’è qualcosa che non va, comunque siamo collegati su INTERNET visto che i ping, ad indirizzi numerici, funzionano.

L’ultimo step è cercare di pingare un FQDN, tipo www.iol.it

Se questo host fallisce allora il problema è sul vostro DNS. Provate a mettere sul PC quello di Google (8.8.8.8) o controllato comunque le impostazioni di DNS.

Se invece anche questo test ha successo allora il problema può risiedere in una impostazione di proxy o un problema di virus.

Questo articolo è stato visto 352 volta

2 Responses to “Perchè la mia ADSL non funziona”

  • massimo scrive:

    bel post, sarebbe carino automatizzare il check con un tool … :-)

    Rispondi

    Emiliano Bruni Reply:

    Si, si pensava a fare proprio questo un po’ di tempo fa ma non c’è stato mai tempo per svilupparlo.

    Rispondi

Lascia un commento

 

Categorie

  • abruzzo (4)
  • America's Army (7)
  • Android (2)
  • Controguerra (54)
  • Croce Verde (24)
  • devTv.eu (6)
  • eventi (46)
  • Fisica (8)
  • Giochi (8)
  • howto (5)
  • Humor (104)
  • internet (21)
  • Iphone (17)
  • linux (8)
  • Linux Pro (3)
  • Medicina (26)
  • Micso (63)
  • Modding (19)
  • musica (4)
  • News (22)
  • politica (8)
  • programmazione (9)
  • Quale parte di… (4)
  • Radioamatore (1)
  • Rassegna stampa (5)
  • Recenzioni (35)
  • RFID (1)
  • Riflessioni (46)
  • sport (42)
  • tecnologia (15)
  • Telug (2)
  • Video (84)
  • Vita vissuta (58)
  • ping 127.0.0.1

    si deve ottenere qualcosa del genere:

    ping 127.0.0.1
    
    Pinging 127.0.0.1 with 32 bytes of data:
    Reply from 127.0.0.1: bytes=32 time<1ms TTL=128
    Reply from 127.0.0.1: bytes=32 time<1ms TTL=128
    Reply from 127.0.0.1: bytes=32 time<1ms TTL=128
    Reply from 127.0.0.1: bytes=32 time<1ms TTL=128
    
    Ping statistics for 127.0.0.1: Packets: Sent = 4, Received = 4, Lost = 0 (0% loss),
    Approximate round trip times in milli-seconds: Minimum = 0ms, Maximum = 0ms, Average = 0ms

    Questo è il risultato corretto da ottenere che, a parte i valori in millisecondi di risposta, indica comunque che l’interfaccia di loopback è funzionante e risponde.

    Una risposta diversa, in particolare un messaggio di errore hardware o comunque una mancata risposta al ping sta ad indicare che: o lo stack TCP/IP non è configurato o non è abilitato o che, qualcosa, un virus o un settore del disco difettoso, ha corrotto le librerie che stanno alla base del funzionamento di questo protocollo sul vostro PC.

    Test 2 – La rete è connessa?

    La seconda verifica è controllare se siamo collegati ad una rete e se abbiamo un indirizzo IP “giusto”.

    Per fare questo utilizziamo un altro comando del “prompt” chiamato ipconfig. Questo comando ci da informazioni su tutte le schede di rete su cui è abilitato il TCP/IP.

    In particolare dovremo vedere se la scheda di rete “principale” o quella wireless è collegata e ha un indirizzo IP “giusto”.

    Per questo vi serve un po’ di abilità nel riconoscere la scheda di rete giusta. Vediamo un esempio del comando ipconfig sul mio portatile. Il risultato del comando è

    Configurazione IP di Windows
    Scheda Ethernet VMware Network Adapter VMnet8:
    
     Suffisso DNS specifico per connessione:
     Indirizzo IP. . . . . . . . . . . . . : 192.168.49.1
     Subnet mask . . . . . . . . . . . . . : 255.255.255.0
     Gateway predefinito . . . . . . . . . :
    
    Scheda Ethernet VMware Network Adapter VMnet1:
    
     Suffisso DNS specifico per connessione:
     Indirizzo IP. . . . . . . . . . . . . : 192.168.153.1
     Subnet mask . . . . . . . . . . . . . : 255.255.255.0
     Gateway predefinito . . . . . . . . . :
    
    Scheda Ethernet Connessione rete senza fili:
    
     Stato supporto . . . . . . . . . . . : Supporto disconnesso
    
    Scheda Ethernet Connessione alla rete locale (LAN):
    
     Suffisso DNS specifico per connessione:
     Indirizzo IP. . . . . . . . . . . . . : 192.168.0.75
     Subnet mask . . . . . . . . . . . . . : 255.255.255.0
     Gateway predefinito . . . . . . . . . : 192.168.0.10
    
    Scheda Ethernet Connessione alla rete locale (LAN) 3:
    
     Stato supporto . . . . . . . . . . . : Supporto disconnesso

    Vediamo di leggere e capire questo risultato. Il mio portatile sembra avere 5 schede di rete di cui una, senza fili (riga 16) che però non risulta collegata, due LAN (riga 20 e 27) di cui una non collegata e due “strane” (riga 2 e 9). Tralasciando quest’ultime due, che per inciso, sono due schede virtuali del software VMWare, e tralasciando l’ultima disconnessa che è, in realtà, essa stessa una scheda virtuale di un software di VPN, rimane quella in riga 20 che risulta connessa. Dato che ho lanciato questo comando con il portatile collegato con il cavo alla rete va da se che la scheda di rete relativa è proprio questa.

    La scheda giusta, in una situazione “regolare” si riconosce anche perchè è l’unica ad avere il gateway predefinito ossia l’indirizzo IP del nostro router.

    Focalizzandoci su questa sola scheda di rete, se il cavo di rete non risulta collegato correttamente, se il cavo è rotto, se la scheda di rete è rotta, se dall’altra parte del filo, l’apparato è spento, il risultato sarà ovviamente

    Scheda Ethernet Connessione alla rete locale (LAN):
    
     Stato supporto . . . . . . . . . . . : Supporto disconnesso

    Se la vostra scheda di rete si presenta cosi, dovete quindi andare a cercare un problema fisico sulla rete dovuto alla vostra o alla scheda di rete dall’altro capo del filo o un problema sul filo. Nel caso in cui invece il vostro collegamento fosse wireless allora dovete verificare che l’access point o il vostro router wireless sia acceso e funzionante e che i parametri di accesso alla rete wireless (cifratura, chiave) siano corretti.

    Un caso particolare non corretto è questo qui sotto

    Scheda Ethernet Connessione alla rete locale (LAN):
    
     Suffisso DNS specifico per connessione:
     Indirizzo IP configurazione automatica: 169.254.175.118
     Subnet mask . . . . . . . . . . . . . : 255.255.0.0
     Gateway predefinito . . . . . . . . . :

    che evidenzia un problema particolare della vostra rete. Se la vostra rete vi assegna un indirizzo IP della serie 169.x.x.x allora la scheda di rete che è ovviamente collegata alla vostra rete, si aspettava che la vostra rete gli assegnasse un indirizzo IP ma questa cosa non è avvunuta e quindi lei si è messa un indirizzo IP “di emergenza” ma che, per quello che vi riguarda non serve sostanzialmente a nulla.

    In sostanza, sulla vostra rete non vi è in questo momento un server DHCP che possa fornire gli IP al vostro computer. I casi sono due. O per utilizzare la rete è necessario fornire una configurazione manuale di indirizzo IP, netmask e gateway o, appunto, il server DHCP, che di solito si trova nel vostro router è spento, non raggiungibile o non configurato.

    Come prima cosa proverei a verificare se il router è acceso, funzionante e collegato alla rete.

    Test 3 – Ping del gateway

    La terza prova da fare è quella di fare il ping al vostro router ossia all’indirizzo IP del gateway ottenuto dal comando ipconfig dato nel test precedente, ossia, nel mio caso, 192.168.0.10

    Lanciando quindi il comando

    ping 192.168.0.10

    si deve ottenere qualcosa del genere:

    ping 192.168.0.10
    
    Pinging 192.168.0.10 with 32 bytes of data:
    Reply from 192.168.0.10: bytes=32 time 1ms TTL=128
    Reply from 192.168.0.10: bytes=32 time 2ms TTL=128
    Reply from 192.168.0.10: bytes=32 time 1ms TTL=128
    Reply from 192.168.0.10: bytes=32 time 2ms TTL=128
    
    Ping statistics for 127.0.0.1: Packets: Sent = 4, Received = 4, Lost = 0 (0% loss),
    Approximate round trip times in milli-seconds: Minimum = 1ms, Maximum = 2ms, Average = 1ms

    Questo significa che, non solo la vostra rete locale è funzionante ma che il vostro router è acceso, funzionante e raggiungibile.

    Se invece questo test fallisce allora c’è qualche problema nel raggiungere il vostro router che può essere spento, impallato, con il cavo di rete staccato e comunque irraggiungibile. Focalizzatevi quindi nel capire come mai il vostro router non si raggiunge.

    Un ulteriore tentativo, se si ha un altro PC collegato alla rete e provare a capire se si raggiunge l’altro PC pingandolo. Se non si raggiunge il problema è generalizzato sulla vostra rete o forse il problema è solo sul vostro PC. Se lo si raggiunge, il problema è esclusivamente sul vostro router.

    Test 4 – Ping IP esterno (8.8.8.8 o 151.1.1.1)

    Se il vostro router è raggiungibile, è giunto il momento di testare la vostra connessione INTERNET. Per fare questo, il modo più veloce è quello di pingare alcuni host esterni. Io, a livello mnemonico provo a pingare o l’8.8.8.8 ossia il DNS principale di Google o 151.1.1.1, il DNS principale di IT.NET

    Come sopra, ambedue questi ping devono riuscire. Se non riescono allora il problema è che la vostra connettività. Contattate il vostro ISP.

    Text 5 – Ping FQDN (www.iol.it)

    A questo punto, anche se c’è qualcosa che non va, comunque siamo collegati su INTERNET visto che i ping, ad indirizzi numerici, funzionano.

    L’ultimo step è cercare di pingare un FQDN, tipo www.iol.it

    Se questo host fallisce allora il problema è sul vostro DNS. Provate a mettere sul PC quello di Google (8.8.8.8) o controllato comunque le impostazioni di DNS.

    Se invece anche questo test ha successo allora il problema può risiedere in una impostazione di proxy o un problema di virus.

Questo articolo è stato visto 352 volta

2 Responses to “Perchè la mia ADSL non funziona”

  • massimo scrive:

    bel post, sarebbe carino automatizzare il check con un tool … :-)

    Rispondi

    Emiliano Bruni Reply:

    Si, si pensava a fare proprio questo un po’ di tempo fa ma non c’è stato mai tempo per svilupparlo.

    Rispondi

Lascia un commento

 

Categorie