Mar 01

Frullato di Cardio, Pneumo e chirurgie varie. Patologia Sistematica I

Più che un esame, un epopea con ben quattro professori da cui dover transitare prima dell'agognato voto. E quindi, andiamo con ordine.

  • Chirurgia Toracica
    • PNX (domanda a piacere)
    • Mesotelioma pleurico

Qui l'ho stupito ricordandomi l'SV-40

  • Cardiologia
    • Funzioni che il cuore mette in atto per tentare di risolvere uno scompenso cardiaco

Ha voluto sapere tutto. Dai barocettori e conseguente scarica catecolaminica con aumento della FC, pre-carico, post-carico, inotropismo, sistema renina-angiotensina-aldosterone, peptide natriuretico atriale, ADH con i vari passaggi su come funzionano

  • Cardiochirurgia
    • Stenosi aortica, segni all'esame obiettivo di stenosi aortica
    • Criteri di chirurgia per la stenosi aortica
    • Che vasi si usano per i bypass coronarici e quale scelgo tra quelli per la coronaria anteriore discendente (la a. mammaria)
    • Che criteri conosci per classificare le dissezioni aortiche (DeBakey, Standford e quella acuta, subacuta, cronica a cui lui ha dato un nome che però non ricordo) con ovviamente la descrizione precisa dei vari criteri
  • Pneumologia
    • Polmonite nosocomiale

Qui, da notare che c'è rimasta molto male quando gli ho detto solo l' Acinetobacter e lo Pseudomonas aeruginosa come batteri della polmonite nosocomiale. Inoltre, dato che un collega, all'inizio della sessione non era riuscito a spiegare come si fa un esame obiettivo di un paziente, a tutti ha chiesto, relativamente alla patologia chiesta, l'esame obiettivo del paziente. In particolare nella polmonite, alla palpazione, FVT aumentato, alla percussione suono di coscia, all'auscultazione, MV ridotto o assente, crepitazione a piccole o medie bolle e poi, cosa che non sapevo, lei voleva quella che per lei è l'evidenza più eclatante dell'auscultazione polmonare di una polmonite, il soffio bronchiale (che non ricordavo assolutamente)

 

E ora ci attende il grande mostro

 

Gen 24

Esame di Farmacologia

Nonostante un periodo molto incasinato per il sottoscritto, con tirocini in atto, il lavoro, il divertimento e tutto il resto, ci siamo tolti di mezzo un esamino mica da ridere: farmacologia.

Anche stavolta, purtroppo, domande al limite del programma anche se meglio di quanto successo a diagnostica per immagini perchè, seppur al limite, molte le sapevo.

  • I farmaci della gotta

Allopurinolo, FANS, Corticosteroidi, Colchicina con meccanismi. Peccato non essermi ricordato che esistono anche agenti uricosurici come il probenecid.

  • I farmaci del morbo di Parkinson

Reserpina, Selegina, Antagonisti colinergici, L-DOPA + carbidopa con il perchè si usano insieme. Nota, lui era convinto che L-DOPA + inibitore della dopa-decarbossilasi si chiamasse carbidopa, ossia che la carbidopa è un somministrazione congiunta di L-DOPA + un inibitore della dopa-decarbossilasi. Io e un'altra ragazza gli abbiamo risposto che ci sembrava strano e che noi avevamo capito che la carbidopa è un inibitore della decarbossilasi. Come in effetti è 🙂 Ovviamente anche inibitori delle MAO.

  • I farmaci dell'ulcera gastrica

Qui purtroppo mi ha preso in contropiede. Negli scritti questa domanda usciva fuori ma ora che si fa solo orale l'avevo proprio dimenticato come possibile domanda. Sono andato un po' a tentoni ricordando gli inibitori della pompa protonica come pantoprazolo e omeprazolo e gli anti-acidi. Mi ha poi chiesto se erano farmaci o pro-farmaci. La risposta era abbastanza ovvia vista la domanda ma io, non ricordandolo ho preferito buttarmi sulla risposta sbagliata per evitare poi che mi chiedesse come si attivavano visto che non lo sapevo. Sono pro-farmaci ovviamente che si attivano a basso pH come quello del lume gastrico.

 

Dic 20

Diagnostica per immagini

Un altro piccolo passo in avanti, l'esame di diagnostica per immagini. Poteva andare molto molto meglio. Non mi è stato chiesto all'orale nulla di quello che sapessi bene ma è andato e va bene cosi.

Radioterapia

Esame scritto di radioterapia. Non è stato guardato per niente. Ho visto il voto solo perchè era il primo della lista sul tavolo.

Esame orale con Cotroneo (credo)

  • Se dovesse spiegare a qualcuno cosa è la diagnostica interventistica, cosa gli direbbe?

E qui credo di essermela cavata.

  • Diagnosi e terapia della stenosi carotidea

Cosa??? E va beh... ho parlato della clinica del paziente, dell'esame in ecocolor-Doppler e dell'eventuale terapia.

  • Esami di secondo livello?

La TC con la visione della parete vasale del vaso.

  • Che si vede bene anche in eco. Per cosa ci è utile?

Voleva sapere che probabilmente il paziente con stenosi ha delle TIA causate da microtrombi che poi si riassorbono con termine della clinica. Con la TC lui vuole vedere le microlesioni causate da questi trombi.

  • In funzione della placca, quando c'è l'indicazione alla terapia farmacologica, con stent e chirurgica?
  • Mi spieghi cos'è e come viene applicato lo stent.

Ho dato fondo alle mie conoscenze ovviamente basate sullo stent coronarico. A quanto pare quello per la stenosi aortica è differente perchè non si gonfia ma si autoespande. Per il resto tutto uguale.

  • Va bene... passiamo a qualcosa di più leggere e semplice....

o finalmente mi chiede qualcosa su come funziona RX, TAC, risonanza magnetica, ecografia

  • Diagnosi e stadiazione dei tumori del polmone

Ma va va. Finita questa mi stava verbalizzando ma, per fortuna, il collaboratore gli ha ricordato che dovevo fare la prova al diafanoscopio che poi è andata perfetta

Diafanoscopio

L'immagine non è quella qui di fianco ma simile. La lesione era più tondeggiante e meno iperdensa senza aspetti colliquativi all'interno.

  • Cos'è?

TC

  • Che ragionamento ha fatto?

Può essere una TC o una RM. In particolare il liquido cefalorachidiano è scuro e quindi potrebbe essere un RM pesata in T1 ma l'osso è bianco mentre in RM sarebbe nero. Inoltre avrei una migliore differenza di contrasto tra sostanza bianca e grigia

  • Che differenza c'è tra RM e TC in termini di risoluzione?

RM maggiore risoluzione di contrasto e TC migliore risoluzione spaziale

  • Quando usa la RM e quando la TC

Vari esempi (ictus e traumi) per cercare di spiegare quando usare la TC anche in prima istanza  e quando la RM

  • Un tipo di sequenza in RM che mi da in pochi istanti la differenziane tra tessuto sano e ischemico

DWI

  • Cosa vede nell'esame?

Area iperdenso circondata da alone ipodenso dovuto probabilmente a una lesione metastatica (azzeccata la diagnosi)

  • E poi?

Effetto massa con compressione del ventricolo laterale.

Dic 16

Patologia Sistematica 2 aka Ematologia e Malattie infettive

Si, lo so, l'ultima volta che abbiamo parlato di esami era il lontano 08 Aprile e si, mi ero preso un attimo di pausa, tra lavoro, famiglia e divertimento e tra una cosa e l'altra il tempo è passato.

Ma come vedete, non tutto è perduto. Arriviamo quindi all'esame, secondo tra gli esaminati. Inizio dalla parte di Ematologia, mi siedo e mi fa: "Fuori corso" e io: "No no, in corso" 🙂

Poteva farmi tante domande, anzi pensavo, per la terza volta che mi venisse chiesta il favismo, la "famosa" sindrome da carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi e invece

  • Mi parli dell'Emofilia B. Devo dire che non ero al top su questa domanda, a parte che sono partito male assegnando al fattore intrinseco VIII la causa (che invece causa l'Emofilia A)  ma subito mi sono ripreso assegnandolo correttamente al IX. Mi sono arrabbancato un po' sugli specchi anche perchè A e B sono praticamente uguali visto che la cascata coagulativa è la stessa (l'intrinseca) per cui solo il dosaggio dei due fattori discrimina il tipo di patologia. Qui mi ha chiesto a che dosaggio la patologia era severa. Ho dovuto ammettere che non l'avevo trovato da nessuna parte (e invece su wikipedia c'è) ma tenendo conto che questa patologia l'ho fatta superficialmente visto che non era tra le più importanti, può darsi mi sia sfuggiata. Comunque era sotto l'1%. Voto 26. Durata dell'esame 4 minuti.

Si passa a malattie infettive

  • HIV. E qui sono partito in quarta con eziopatologia, genesi della scoperta, classificazione dei virus, struttura. Quando sono arrivato ai gp120 e gp41 mi ha fermato...
  • Si ma la clinica? Inizio subito con la classificazione dei pazienti in base alle patologie e la conta dei CD4+. Mi ferma subito. 30. Durata dell'esame 4 minuti.

Il risultato è la media dei due voti. Peccato, degli argomenti molto complessi, bruciati in 8 minuti. E va beh... la tazza del mulino bianco è sempre più vicina.

Apr 08

Metodologia Medico Scientifica Clinica

Ossia, in parole semplici, semeiotica medica e epidemiologia, ossia, in parole ancora più semplici, l'arte dei segni e dei sintomi clinici (semeiotica) e la scienza che studia le malattie nella popolazione (epidemiologia).

Esame fatto la settimana scorsa, ma solo ora riesco a relazionare.

Parte di Epidemiologia - Prof. Staniscia

  • Screening. Ha dovuto solo dire basta 🙂

Parte di Semeiotica - Prof. Bove

  • Pneumotorace. Ho iniziato parlando di che cos'è un PNX. Occhio, non ditegli che è l'aria a comprimere il polmone, ma è il polmone che non riesce a espandersi per la presenza dell'aria. Segni e sintomi, lui vuole sentirsi dire queste tre cose: Dolore nell'emitorace interessato, dispnea e tosse secca e stizzosa. All'esame obiettivo, all'ispezione si nota una ipoespansione del torace interessato, alla palpazione, oltre a confermare l'ipoespansione, si ha un fremito vocale tattile ridotto o assente, alla percussione un suono iperchiaro tendente al timpanico e alla auscultazione un suono anfotero ossia simile a quando si soffia nel collo di una bottiglia.
  • Alla percussione, dove troviamo il suono timpanico? Qui mi ha messo in difficoltà. La mia prima risposta è stata, nel posto in cui si raccoglie l'aria. E lui, ok, ma dov'è questo posto? Dato che nei libri ricordo sempre l'immagine del polmone che collassa verso l'albero bronchiale ho tentato la risposta "laterale". Invece, secondo lui, non so se è vero, ma è quello che vuole sentirsi rispondere, l'aria si raccoglie verso l'alto per cui nella percussione degli apici polmonari troveremo appunto questo suono timpanico per la raccolta d'aria mentre, alle basi, troveremo il polmone che, essendo collassato, produce, alla percussione, un suono ipofonetico, quasi a coscia.

Parte di Semeiotica - Prof. Gianberardino

  • Sdoppiamento fisiologico e patologico del II° tono cardiaco. Ha dovuto dire basta 🙂
  • Punti di oscultazione cardiaca. I soliti a cui ho aggiunto anche il punto di Erb, nel terzo spazio intercorstale, linea parasteranle sinistra, per l'insufficienza della valvola aortica.
  • Cos'è il fremito vocale tattile? Il famoso "dica trentatre"
  • Il fremito vocale tattile nel PNX? Cos'è? un deja vu?
Mar 23

Pre esamino di semeiotica medica

manovra di giordanoPer essere ammessi all'esame. Cinque minuti ma mi stava quasi per fregare all'inizio. Queste le domande

  • Manovra di Murphy. Ok, il punto e cosa cerchiamo l'ho detto bene ma sono andato un attimo nel pallone quando mi ha chiesto...
  • Cosa significa che il Murphy è positivo. Che provoca dolore. No. Come no... panico!!! Avesse detto "Si.. e quindi" ci sarei arrivato subito. Invece trenta secondi di panico prima di riuscire a dire "gli si blocca l'inspirazione per il dolore provocato dalla palpazione"
  • Segno di Giordano. Qui sono andato liscio.
  • Nell'edema cosa andiamo a palpare? Qui pensavo di andare sul sicuro visto che so sia cosa sia dato che lo faccio a tutti i pazienti che mi sono capitati tra le mani, sia come si palpa sia cosa significa quando la fossetta rimane o sparisce. Ma mi ha chiesto...
  • Ok, come si chiama questa manovra? E io. Vuole il nome? E lei, si, questa è semeiotica. Mai saputo, o rimosso dal database, che si chiamasse segno della Fovea

Però alla fine tutto a posto. Next step, l'esame vero e proprio.

Feb 02

Patologia e fisiopatologia generale

Seconda parte del precedente esame, che completa il corso di patologia e fisiopatologia generale.

Soliti sessanta quiz a risposta multipla e poi tre temi:

  • Fisiopatologia molecolare dell'arterioscelrosi. Devo dire che la generazione degli ateromi mi era piaciutà quindi vai con Dios...
  • Eziologia e fisiopatologia delle malattie prioniche. Incredibile, anche i prioni, la BSE, la scrampie delle pecore, la cachessia dei cervi e il kiru mi è piaciuto molto come argomento.
  • Alfa e beta talassemie. E per l'ennesima volta siamo di nuovo qui con le anemie emolitiche. Volete che divento ematologo?

In definitiva un buon esame peccato solo faccia media con il precedente dove non sono stato proprio brillante ma va bene cosi.

Dic 19

Medicina di Laboratorio

A marzo 2013 scrivevo un articolo dal titolo, Microbiologia, le nostre strade si dividono ORA. Avevo forse dimenticato Medicina di laboraratorio, un esame apparentemente banale ma che mi ha fatto penare un po'.

Volevo già darlo a fine ottobre ma poi non mi ero sentito molto preparato e quindi avevo rimandato a oggi.

E, a dire il vero, neanche oggi mi sentivo proprio al top. Il fatto è che questo esame è composto da tre parti, non omogenee tra di loro, con tanti piccoli concetti sconnessi tra un argomento e l'altro che fanno quindi penare più del dovuto. E invece altri 9 punti portati a casa che ci avvicinano all'agognata tazza del mulino bianco.

Ma andiamo con le domande.

BIOCHIMICA CLINICA e TECNICHE DI MEDICINA DI LABORATORIO (Prof. Pennelli )

  • Banda delle γ-globuline. Quello che c'è dentro
  • Banda delle α1-globuline. Quello che c'è dentro ossia α1-AT, α1-GPA e ha voluto sapere che differenza c'è tra le due, α1-X, α1-FP.
  • INR. Chi fa terapia T.A.O. dovrebbe saperlo.
  • Qual'è la parte che le è meno piaciuta? Le apolipoproteine. E come mai? Boh, quei cosi che circondano quegli altri cosi. Ok, l'omocisteina. E quindi omocisteina ma anche l'impronunciabile metiltetraidrofolato reduttasi.

PATOLOGIA CLINICA (Prof. Martinotti)

  • Anemie emolitiche da cause intrinseche. Qui ha fatto gol perchè mi ha permesso di parlare della cosa che più mi piace in assoluto, il deficit glucosio-6-fosfato-deidrogenasi (G6PD). Ho poi parlato del deficit da piruvato chinasi, della sferosi ereditaria e, altro mio cavallo di battaglia, l'anemia falciforme
  • α e β talassemie. Ancora gol, non l'hai capito che le anemie mi piacciono un sacco?
  • anemie autoimmuniINR. 3-0 e palla al centro.

MICROBIOLOGIA CLINICA (Prof. Di Bonaventura)

  • Urinocoltura. Ho parlato dei metodi di prelievo e di refertazione, del criterio di Kass e della sua interpretazione.
  • Piuria sterile. Compresa di motivazioni del perchè accada.
  • VDRL. E' roba di sifilide, sappilo e da qui
  • Reazione di fissazione del complemento. La so, la so.
Set 10

Patologia generale (idoneità), idoneo

Altri punti si aggiungono per raggiungere l'agognata tazza del mulino bianco, pardon, per diventare medico. Oggi abbiamo la idoneità di Patologia generale con i suoi sessanta quiz per poter essere ammessi ai temi scritti e i relativi temi.

Questa volta sono usciti i seguenti temi:

  • Eziologia e patogenesi della fibrosi cistica
  • Leucociti: funzione e meccanismi d'azione nell'infiammazione acuta

e poi uno a scelta tra i seguenti tre

  • Possibili meccanismi attraverso cui dieta e attività fisica possono contribuire alla prevenzione dei tumori, delle malattie degenerative, cardiovascolarti e neurologiche
  • Apoptosi, autofagia e necrosi
  • I tumori della cute: classificazione, storia naturale (!!!!) e fattori di rischio ambientali e genetici

Va da se che io, come credo tutti abbiamo scelto quello sull'apoptosi 🙂

Lug 16

Fisiologia 2, altri 10 punti in meno per diventare dottò

E con oggi anche lo scoglio di fisiologia 2 è storia. Si, l'avrei potuto fare ad aprile, si l'avrei potuto fare nella prima o nella seconda sessione estiva. L'ho fatto oggi. Punto e a capo. Veniamo alle domande

  • Il glomerulo. Beh fate voi, qui da parlare ce n'è quanto volete. A me mi ha interrotto quando stavo iniziando a parlare di come l'ultrafiltrato viene modificate nelle varie sezioni tubulari.
  • Quali sono i meccanismi che mantengono costante la pressione idrostatica glomerulare al variare della pressione arteriosa? Qui ho parlato della regolazione dei diametri delle arteriole efferenti e afferenti e non gli bastava. Ho provato a introdurre il circuito renina - angiotensina - aldosterone ma non era. Ho dato una risposta che, con il senno di poi era quella giusta secondo me ma prendetela con i piedi di piombo. La risposta che poi ho dato quando mi ha dato l'input di pensare al solo circuito vascolare è che i capillari glomerilari sono in parallelo per cui le resistenze diminuiscono (1/RT = 1/R1+ 1/R2 +...). Per lui era questa la risposta e qui ci siamo fermati. Secondo me intende che dato che ho tante resistenze in parallelo che mi diminuiscono la resistenza totale, se chiudo degli elementi in parallelo posso modulare la resistenza del circuito e quindi modulare la pressione idrostatica interna. Ma come li chiudo tali circuiti? Con le cellule mesangiali che sono dei sensori di pressione e hanno capacità elastica e possono quindi chiudere o aprire capillari del circuito. Era la risposta che avevo tentato di dare sopra ma per lui le cellule del mesangio non c'entrano nulla
  • Respirazione alveolare. Qui ho iniziato a parlare dell'interfaccia alveolo/vaso ma poi ho capito che voleva sapere come si comportavano ossigeno e anidride carbonica in questa interfaccia e come mai si muovono in un verso e nell'altro. Le pressioni parziali nell'alveolo e nel sangue spiegano tutto.
  • Come mai, nell'alveolo abbiamo solo 100 mmHg di ossigeno? Perchè innanzitutto la pressione parziali in aria di ossigeno è di circa 160 mmHg. Nelle vie aeree c'è un furto di mmHg da parte della pressione di vapore acqueo e una parte è rubata dal fatto che la concentrazione di anidride carbonica è molto maggiore che nell'aria.
  • Qual'è questa percentuale? Gli ho detto che dato che noi espiriamo circa il 4% di CO2, supponevo fosse intorno al 6%. Gli è andata bene.

Poche domande, credo che l'esame sia durato una decina di minuti, ma insomma, ha capito che la preparazione c'era.

Ventotto, stretta di mano e mi ha salutato con un "ad majora" 🙂 . Di Tano, un grande prof. Next time, next place.