apr 20

14° Mezza maratona dei fiori a San Benedetto con video Headcam

Il primo aprile 2012 ho partecipato, per la seconda volta, a questa bella manifestazione di sport a San Benedetto. Ma, purtroppo, mentre due anni fa ho corso la 21Km quest'anno ho potuto fare solo la 10Km a causa della mancanza di allenamento.

Questo è comunque il percorso, inverso rispetto a quello di due anni fa

che ho percorso con una velocità sempre abbastanza elevata e una media finale di 5:17 al Km

e ovviamente con una frequenza cardiaca sempre troppo ma troppo alta.

Novità di questa gara: in testa un'idea meravigliosa, una telecamera con cui ho ripreso tutta la mia corsa che potete ammirare, nella sua interezza, qui sotto. Certo, non essendo io una, scusatemi il gioco di parole, testa di serie, da un certo punto in poi riprendo le ultime posizioni ma anche noi ultimi ci meritiamo un po' di soddisfazione.

Immagine anteprima YouTube

Riguardo l'organizzazione della gara tutto perfetto anche se devo far notare due piccole pecche sempre propositive per il prossimo anno.

La prima è che all'ultima svolta in cui i corridori della 10Km dovevano andare da una parte e quelli che continuavano la 21Km da un altra, non era ben chiaro dove andare visto che, come si vede anche dal mio video al min 56:40, tu svoltavi e ti trovavi velocemente un cartello che diceva, a sinistra "Arrivo" e a destra "21Km" e dovevi capire, in pochissimo tempo, con il deficit di ossigeno dei 10Km sulle spalle che l'Arrivo era il tuo. Molti hanno invece girato a destra dovendo poi tornare indietro.

La seconda piccola tirata di orecchie per gli organizzatori era il Pasta Party alla fine. La pasta era veramente immangiabile. Per giunta una pasta al sugo semplice. Si sarebbe potuto fare di più, soprattutto in una località di mare, con tutto quel pesce in giro.

Ottimo invece e ben organizzato il rinfresco di fine gara con roba buona e soprattutto con, a servire, gli allievi della scuola alberghiera locale in guanti biachi. Vista la calca al cibo di altri eventi simili ero un po' perplesso circa la presenza dei "camerieri" che invece si è rilevata vincente con calca ridotta praticamente a zero. Bravi!!!

L'anno prossimo 21Km? Vedremo, per ora, domenica prossima ci aspetta Casette d'Ete che gia faci nel 2009.

mar 28

12esima maratona dell'adriatico - Martinsicuro

Domenica 25 marzo 2012 ho partecipato, per la seconda volta, alla maratona dell'adriatico a Martinsicuro anche se, ovviamente, non ho fatto la 42Km ma la 10Km anzi, per l'esattezza 11.3Km.

Questo qui sotto è il mio percorso e la mia prestazione

con una velocità bassa ma, personalmente, di tutto rispetto

anche tenendo conto dello stato fisico non proprio perfetto evidenziato soprattutto dal "fuorigiri" finale di 188 bpm all'arrivo.

Voglio anche spendere due parole per l'organizzazione. Negli anni precedenti c'erano stati parecchi problemi con percorsi sbagliati e chilometraggi molto minori di quelli dichiarati.

Quest'anno invece ho notato un'organizzazione che posso tranquillamente definire perfetta. I percorsi per la 11Km, la 21Km e la maratona erano perfettamente evidenziati con cartelli chiari e ben visibili. Addirittura, nel punto di svolta più intricato, un enorme cartello appeso ad una gru e flottante sopra la strada indicava i tre percorsi differenti.

Analoga sensazione l'ho avuta per il ristoro finale dove, di solito c'è sempre molta ressa per accaparrarsi le classiche fette di pane con l'olio e i dolci mentre quest'anno, complice l'estensione del ristoro lungo quasi tutta la tensostruttura, non c'era praticamente nessuna fila. Un plauso quindi agli organizzatori.

Ecco qui sotto l'arrivo, in solitaria, del vostro Bruni

mentre qui due passaggi con il vostro uomo, ripresi alla partenza e al passaggio al secondo Km

Immagine anteprima YouTube

E infine, ecco il mio Diploma di partecipazione alla Maratonina Adriatica 2012.

nov 06

Sei invitato alla 15° Corsa di San Martino

Domenica 13 Novembre 2011 alle 9.30 parte la 15° corsa di San Martino. Chiunque volesse partecipare alla gara competitiva ed è in regola con il tesseramento federale, può iscriversi fino a sabato 12 Novembre alle 0re 13:00. Il pettorale potrà essere ritirato Sabato 12 dalle 9.00 alle 13.00 presso l'ufficio protocollo del comune o Domenica mattina entro le 8.45. Chi non è tesserato può invece partecipare alla gara non competitiva.

La gara sarà ripresa da RaiSport 1 e andrà in onda, in differita, Mercoledì 23 Novembre dalle ore 18.55 alle ore 19.25.

E sabato sera siete tutti invitati alla castagnata presso il centro storico.

Io, come gli altri anni, ci sarò, e voi? Tutte le info sul sito ufficiale della gara.

nov 22

Corsa di San Martino 2010 - Video dell'arrivo

Tra le innumerevoli cose di cui mi sono occupato per la Corsa di San Martino che si è tenuta a Controguerra il 14 Novembre 2010, è la ripresa, con una telecamera fissa posta all'arrivo, di tutti gli atleti da utilizzare sia nel caso di contestazione per i giudici di gara sia a futura memoria.

Purtroppo, essendo occupato in altre lidi durante lo svolgimento della gara, non ero fisicamente li a far partire la ripresa prima dell'arrivo del primo classificato ma avevo delegato i cronometristi a farla partire. Ma quest'ultimi, impegnati ovviamente nel loro lavoro, se ne sono dimenticati facendo partire la ripresa dal minuto 55 di gara e perdendo quindi una decina di minuti di arrivi.

Mi dicono comunque che c'è una ripresa ufficiale, che ancora però non ho visto,  dei primi 100 arrivati e quindi la mia speranza è che unendo i due filmati si riesca ad avere un arrivo completo.

Ho comunque pubblicato il video sul sito ControguerraTV e ve lo ripropongo qui sotto.

nov 14

Diretta video della corsa di San Martino 2010

Se tutto va bene potete seguire la diretta della corsa di San Martino 2010 qui sotto.

Il "se" è dovuto al fatto che

  1. è la prima volta che uso UStream come piattaforma
  2. il mio cellulare è in mano al cameramen di RAI SAT SPORT
  3. io sono sull'ambulanza al seguito e quindi non ho il controllo di nulla

Speriamo bene, una cosa è certa: è già una corsa da record come numero di iscritti. In un prossimo futuro, il resoconto completo

ago 13

YAPC::EU 2010 Social Running

Un bel momento di sport e di aggregazione si è tenuto venerdi mattina 6 agosto all'interno del convegno "Yet Another Perl Conference Europe - YAPC::EU 2010" tenutosi a Pisa con la realizzazione di una breve corsetta podistica di 10 Km sul percorso sterrato che costeggia il canale dei Navicelli

Presenti pochi ma buoni partecipanti in rappresentanza di diverse nazioni

Social runners at YAPC::EU 2010

Da sinistra a destra incontriamo infatti il sottoscritto dall'Italia, Salvador Fandino dal Portogallo, Flavio Poletti dall'Italia,  John Scoles dal Canada, Terje Kristensen dalla Norvegia e infine, alla destra, Rafiq Gemmail dalla Gran Bretagna.

Partenza alle 7.30 dal pargheggio dell'hotel in cui eravamo ospiti e, dopo una breve passeggiata lungo la trafficata via Aurelia, raggiungiamo il ponticello che ci permette di passare dall'altro lato del canale, nostro punto di partenza.

Percorso completamente pianeggiante che inizia con un tratto asfaltato per poi interrompersi subito prima del ponte della S.G.C. Firenze Pisa Livorno. Da qui, per due chilometri si costeggia la dorsena con un tratto praticamente sterrato

Dopodichè, entrati nella frazione di "La Vettola" la strada cambia per diventare una terra battuta compatta con tracce di brecciolino

Giunti, dopo 5Km, sotto il ponte dell'A12 si torna indietro per completare il circuito. Circuito eseguito in solitaria il mercoledì precedente ad andatura moderata viene invece corso dai "social runners" ad un'ottima andatura attestatasi sui 5:20min/km

Personalmente un bel momento sociale organizzato e pensato dal sottoscritto che ha visto raddoppiare il numero di partecipanti effettivamente iscrittisi sul Wiki dell'evento. Personalmente spero, una volta risolti i miei problemi attuali al ginocchio, di poter ripetere l'evento l'anno prossimo a IPW2011. Altre foto del percorso potete trovarle qui.

giu 13

8° Trofeo Avis Spinetoli - Pagliare (AP)

Per il secondo anno consecutivo, stamattina ero a Pagliare del Tronto (AP) per partecipare al trofeo AVIS di Spinetoli/Pagliare.

Una corsa, quella di stamattina, veramente sofferta a causa del gran caldo, infatti una prestazione personale sottotono per diversi motivi.

Innanzitutto la paura di dolori alla caviglia e al polpaccio mi ha fatto tenere un'andatura lenta anche se poi, per fortuna, questi dolori non si sono presentati.

Inoltre, sempre per lo stesso motivo, come un idiota, mi sono applicato una pomata per riscaldare i muscoli e questo, unito al gran caldo, ha fatto si che le mie gambe siano letteralmente andate a fuoco per tutta la gara.

Infine, come si vede nel filmato, una biondona mozzafiato, probabilmente dell'europa dell'est, con dei calzoncini cortissimi, mi s'è piazzata davanti per quasi metà gara impedendo al sottoscritto di raggiungere una concentrazione tale da essere sufficientemente competitivo.

Comunque grande soddisfazione personale per aver concluso anche questa gara senza fermarmi e, soprattutto, senza dolori personali.

Riguado l'organizzazione non posso trovare alcuna pecca. Per fortuna, rispetto all'anno scorso, erano presenti delle docce lungo il tragitto per rinfrescare anima e soprattutto corpo. Ristori adeguati e ben gestiti. Percorso completamente controllato e a traffico automobilistico nullo.

Ottimo il ristoro finale con cocomero e spiedini di frutta a volonta. Pacco gara cosi cosi con la solita inutile bottiglia di vino e pacco di pasta. Allegato una piccolo portaoggetti da polso, forse l'unico regalo utile del pacco. Peccato per la mancanza di campioni di sali e/o altri integratori.

mag 16

Maratona del Piceno 2010

Questa mattina sveglia presto per andare ad aiutare a realizzare il servizio ristoro e poi approfittarne, al contrario dell'anno scorso, per farsi una decina di Km di corsa all'edizione 2010 della Maratona del Piceno a Porto San Giorgio nella recente provincia di Fermo.

Il tempo non è dei migliori e continua a cadere una pioggerellina fastidiosa che, fin dai giorni precedenti, sta abbassando la temperatura a livelli autunnali. All'uscita da casa mi aspettano infatti 12° e quindi l'attrezzatura da portarsi dietro è sicuramente multistrato.

L'arrivo a Porto San Giorgio e subito veniamo immersi nei preparativi per preparare le cibarie da dare ai concorrenti. Si cerca di risolvere alcuni problemi legati alla pioggia che continua a battere e, finalmente, verso le 8.00 abbandono l'organizzazione per cambiarmi per la gara.

Alle 8.20 sono pronto, sul lungomare di Porto San Giorgio insieme ad altri 1400 atleti che correranno per la 9Km e per la classica 42Km, ovviamente io sono iscritto alla prima :-D

Partenza in orario perfetto aiutata anche dalla pioggia che finalmente ha smesso definitivamente di piovere e dalla temperatura che si è alzata di quel poco da renderla perfetta per una gara podistica.

Fantastico il colpo d'occhio di 1400 atleti alla partenza. Purtroppo, a livello personale, la gara è stata guastata da una fastidiosa contrazione al polpaccio destro che, iniziato dal primo Km, diminuito fino al quinto e acutitosi di nuovo fino a fine gara mi ha più volte fatto pensare al ritiro. Alla fine sono arrivato ma il tempo e la posizione è ovviamente non classificabile.

Peccato perchè oggi avrei potuto veramente dare tanto ma sarà certamente per la prossima volta.

Questa volta, al contrario dell'anno scorso, organizzazione impeccabile con deviazioni ben evidenziate e personale di gara e della protezione civile ad ogni incrocio e svolta. Nulla da eccepire neanche nel ristoro con pane e nutella, ciambellone, pane e mortadella, pane e pomodoro etc.

Grazie alla partenza in orario perfetto, alle 8.30, il ritorno a casa alle 10.30 è una lieta sorpresa per me e per la gentile consorte. Ben vengano quindi queste gare con partente anticipate ma che permettono di essere a casa ad un orario domenicale decente.

mag 01

31° Maratonina Pretuziana a Teramo

Aggiornato con le impressioni sull'evento, il video della gara e la planimetria GPS.

Iniziamo subito col dire che la maratonina pretuziana non è quello che potrebbe sembrare di primo acchitto.

Solo 9Km su di un percorso cittadino che, sulla carta, sembra praticamente pianeggiante, può sembrare una mezza passeggiata. Ma non lasciatevi ingannare, non lo è assolutamente.

Il percorso è un continuo susseguirsi tra brevi salite che spezzano il fiato e leggere discese che non permettono alcun recupero.

In definitiva un primo giro iniziale di circa 800 metri e due giri di circa 4Km che totalmente, mettono a dura prova l'atleta.

Se poi ci si aggiunge il fatto che, anche a causa della breve distanza, il ritmo generale degli atleti è mediamente più alto di altre gare più lunghe, il tutto sommato fa si che, nonostante l'ottima prestazione personale, mi sono trovato quasi da subito in una corsa semi-solitaria, al contrario, ad esempio, di Roseto dove, nonostante con tempi lievemente superiori, sono rimasto quasi sempre in gruppo.

Giornata calda, ma con una leggera brezza, era praticamente l'ideale per correre.

Cosa dire dell'organizzazione, praticamente perfetti. Percorso ben segnalato e tizi dello staff o della protezione civile praticamente ovunque a bloccare le strade anche se, in uno dei momenti più critici, il primo giro di 800 metri, un paio di auto, tra cui una smart appena dopo una svolta, hanno creato dei momenti di panico tra gli atleti.

Ottimo anche il ristoro situato appena dopo l'arrivo. Quindi arrivavi, facevi altri 20 metri e ti trovavi a mangiare e a bene. Nessuna fila per recuperare le cibarie e tanti liquidi per noi poveri cammelli assetati dopo la gara.

Devo trovare devve criticità a questa gara? Allora la prima criticità inevitabile sono i sampietrini che ovviamente mettono a dura prova piedi e caviglie.

L'altra, anche questa inevitabile per un percorso cittadino, sono le curve strette che, soprattutto nelle fasi iniziali, quando il gruppo è ancora compatto, rendono problematico l'affronto di tali tratti.

Infine, e questa è l'unica cosa, secondo me migliorabile: il pacco gara che era composto solo e soltanto da due bottiglie di vino. Per quanto mi riguarda avrei preferito tanti bei campioncini di prova di integratori, creme, una maglietta e/o altro e avrei lasciato completamente perdere il vino come in altre gare a cui ho partecipato.

Ecco qui alcuni momenti del pre-gara, la partenza e il mio arrivo oltre ad uno scorcio del ristoro.

Posizionamento nella bassa classifica, 309 su 379 arrivati a dimostrazione che, nonostante la mia ottima prestazione, il livello degli altri atleti era veramente alto.